Raoul Bova e Rocío Muñoz Morales ultime notizie, crisi di coppia?

Interno, notte. Lei è bellissima e sexy: in bustino di pizzo nero, guêpière e stivaletti con i lacci, si muove sensuale e misteriosa tra due detective. L’attrice spagnola Rocío Muñoz Morales appare così nello spettacolo teatrale Sherlock Holmes e i delitti di Jack lo Squartatore, nelle vesti della spia Irene Adler, tra Sherlock (Giorgio Lupano) e il dottor Watson (Francesco Bonomo).

Esterno, notte. Un uomo nasconde il suo fascino camminando svelto. È Raoul Bova, ed è appena uscito dalla Sala Umberto di Roma, dove la compagna Rocìo ha debuttato nella commedia (che resta in calendario fino all’8 marzo), dopo l’anteprima presentata la scorsa estate al Festival di Borgio Verezzi, in Liguria. Alla fine della rappresentazione, Raoul, che da Rocío ha avuto due bambine, Luna, 4 anni, e Alma, di 1, è uscito solo soletto e si è diretto verso casa. Insomma, chi era là ha notato che non ha aspettato la compagna. Lei, infatti, è uscita poco dopo in bella compagnia, tutta femminile: due amiche e la mamma Pilar, arrivata a Roma dalla Spagna.

Raoul ha scelto di tornare prima a casa e così c’è chi ha pensato che tra lui e Rocío non ci fosse più l’armonia di un tempo. Insomma, ci risiamo. In questo periodo si parla di nuovo di crisi tra loro. In realtà, ciclicamente, girano voci sulla coppia. Per alcuni, i due attori, legati dal 2013, starebbero attraversando un momento difficile. Per altri, sarebbero sempre in procinto di sposarsi. In questo periodo tiene banco la prima versione. Anche perché, recentemente, in alcune foto Rocío e Raoul sono stati sorpresi a discutere in un locale romano e per strada. Una scena che capita a molte coppie, in realtà, ma loro sono personaggi amati e seguiti e questo genera echi che si propagano come venticelli di primavera. Chi li conosce, dice che si amano come sempre. E aggiunge che la sera della prima romana, Raoul è uscito prima dal teatro ed è andato via da solo semplicemente per sfuggire a fotografi e a paparazzi.

LETTERA TOCCANTE Raul e Rocío, che si sono conosciuti nel 2012 sul set del film Il viaggio – Immaturi, sono tornati a lavorare insieme nella fiction Giustizia per tutti, che vedremo su Canale 5 nella prossima stagione. La serie ha rappresentato il loro ritorno di coppia su un set, mentre in teatro si sono fatti apprezzare insieme in Love Letters, commedia dove, nei panni di Andy e Melina, si amano, si allontano, si ritrovano. Sempre scrivendosi lettere. Bigliettini e disegni Raoul e Rocío se ne scambiano anche nella vita reale. E c’è una lettera in particolare che lei conserva in una scatola e nel cuore: quella che lui le ha scritto la notte prima che nascesse Luna.

Le parole d’amore di Raoul si possono immaginare. Diventava di nuovo padre, dopo aver avuto due figli, nel 2000 e nel 2001, Alessandro e Francesco dalla moglie, Chiara Giordano (si sono separati nel 2013). Si incamminava verso una nuova famiglia. E lui, che è sempre riservato, qualche volta su Instagram mette a nudo sentimenti paterni, di fronte ai suoi piccoli-grandi amori Luna e Alma, e di uomo innamorato, che vuole camminare sempre mano nella mano con Rocío. «È stato bello condividere con te questa esperienza unica. Grazie per avermi sostenuto nei momenti difficili e grazie per essere stato una collega impeccabile», ha scritto Raoul su Instagram, a metà febbraio, alla fine delle riprese della serie Giustizia per tutti. E ha aggiunto un bel cuore rosso a punteggiare il messaggio.

You may also like...