Un anno fa, la vita di Lorena Bianchetti è cambiata radicalmente: il 5 marzo 2019 è nata sua figlia Estelle. La conduttrice di A sua immagine, che nel 2015 aveva sposato l’imprenditore Bernardo De Luca, è oggi dunque una donna felice e realizzata. «Sono una madre innamorata» racconta. «Prima che arrivasse mia figlia se mi capitava di incontrare delle persone che facevano vedere le foto dei loro bambini pensavo che fossero esagerate. Adesso sono diventata peggio! Ci si ammala in questo senso…

Sa, è proprio vero che “ogni scarrafone è bello a mamma sua”. Estelle mi ha fatto tornare bambina, riscoprire il mondo della tenerezza. Da un punto di vista pratico mi ha cambiato la vita, in termini di orari, organizzazione quotidiana e abitudini, ma tutto è cambiato ovviamente in meglio».

Da quando è mamma, Lorena ha scoperto una resistenza fisica che non immaginava di avere e, se pensa al futuro, sa che dovrà fare i conti con il suo attaccamento alla figlia: «Ogni volta mi dico che dovrò fare uno sforzo. Adesso la mia bambina è piccola, e io nei suoi confronti sono molto protettiva. Quando sarà grande dovrò pensare prima alla sua felicità che alla mia serenità. Ora è così piccola, così fragile, bella e io ho un senso di protezione molto spiccato».

Il lavoro, che la vede impegnata in doppia veste, di conduttrice e autrice di A sua immagine, che va in onda durante il weekend di Rai Uno, la porta a fare mille corse per essere comunque una madre molto attenta. Per esempio, è lei a preparare i pasti per la piccola: «Ci penso io, corro ogni giorno. Pur di essere presente, anche se lavoro, faccio di tutto. Quando proprio non posso c’è mia mamma, ma tendo a non delegare. Voglio essere presente sempre, il più possibile. Sono diventata un’esperta di pappette. Mio marito è collaborativo, spesso è lui a prepararle il latte per la colazione, ma in linea di massima sono io ad occuparmene, anche perché mi piace».

Il marito Bernardo è un imprenditore che ha un ristorante in centro a Roma, e pare che lui l’abbia conquistata con la Carbonara perfetta. I genitori di Lorena peraltro sono pasticceri, e quindi lei, da sempre, è molto attenta al mondo del food, con il senso di responsabilità che la contraddistingue da sempre. Di recente, infatti, è stata chiamata a fare da testimonial alla Giornata nazionale contro lo spreco alimentare. Insieme ad altri voti noti del mondo dello spettacolo e dello sport ha cucinato in pubblico durante una manifestazione dedicata al riciclo creativo delle eccellenze gastronomiche delle feste natalizie.

L’evento, che si è tenuto al ristorante Esposizioni di Roma, è nato con lo scopo di stimolare il consumo dei prodotti tipici del cenone o del pranzo di Natale anche “fuori stagione”, proponendo ricette gustose e originali, ideali per smaltire la dispensa, ma con creatività. Protagonisti dunque lo zampone e il cotechino, eccellenze della tradizione gastronomica italiana che a volte vengono dimenticate in dispensa ma che possono essere gustate anche durante l’anno.