In quanti ci siamo chiesti, come si calcola la pensione?, è uno dei quesiti più discussi specialmente quando ci si avvicina alla fine della vita lavorativa.

Sapere esattamente l’importo non è molto semplice considerando che, la valutazione cambia da lavoratore a lavoratore, non parliamo poi di quante volte siano state cambiate le leggi in merito, che determinano l’accesso alla pensione.

Nel lontano 1995, dopo la riforma Dini, si è avuta una svolta epocale passando dal sistema di calcolo retributivo al sistema di calcolo contributivo. Nel 2012 con la legge Fornero sono cambiati molti aspetti.

Come calcolare la pensione con il simulatore on-line

Con l’era moderna, possiamo consultare molte piattaforme che ci dicono quando andare in pensione e quanto sarà il nostro salario. Uno su tutti è il servizio che si trova su Irpef.info punto di cosa si tratta?

È un semplice calcolatore che ci mette a conoscenza la data in cui si ha diritto alla pensione ma non solo, c’è la fornita anche la data effettiva quando possiamo averne accesso. Compreso nel calcolo i vari parametri cui quelli sull’aspettativa di vita che allontanano al netto di nuovi interventi il termine per andare in pensione.

Va detto, che qualsiasi soggetto può effettuare la simulazione on-line. Bisogna essere in possesso di contributi totali accreditati e quelli effettivi determinati in anni o settimane, la natura del lavoro e la priorità del pensionamento.

Dopo aver fornito tutti i dati riempiendo i campi obbligatori, il calcolatore on-line di comunicherà la data quasi certa nella quale dovrebbero maturare il diritto alla pensione.