Se ce l’avessero detto una manciata di mesi fa, avremmo pensato a una battuta di spirito. Anna Tatangelo biondissima, in top sportivo, pantaloni larghi e scarpe da tennis, che duetta con un trapper e fa musica buona per i ventenni? Suvvia, non scherziamo. Avremmo fatto fatica anche solo a immaginarla. E invece eccola qua, nel video della nuova hit Guapo in tandem con il napoletano Geolier: capelli platino che non conservano traccia del suo castano scuro e mediterraneo, look da giovincella – lei che giovanissima lo è davvero, ma che ha sempre dimostrato dieci anni più della sua età anagrafica – un piglio da sbruffona che non le abbiamo mai conosciuto, la voce, quella calda e sensuale avvezza alle canzoni d’amore neomelodiche, che scandisce chiaro e tondo: Mi basto da sola e no, non è un chiché.

Un po’ Beyoncé, un po’ Rihanna, in salsa rigorosamente partenopea. Né è finzione scenica che dura il tempo di un brano: la musica finisce, la telecamera si spegne ma Anna mica ha una parrucca da togliere, non corre a rimettersi tacchi e tubino per tornare a interpretare se stessa. Resta invece così, nella sua pelle rinnovata e sorprendente, sotto la quale guizzano muscoli ancora più tonici di prima, addominali da lottatrice, un seno che – sarà l’effetto della magliettina striminzita da teenager – pare assai più esplosivo che in passato. Intanto prepara il bis: a settembre arriva il secondo singolo con l’etichetta indipendente Believe, quella scelta dopo l’addio al colosso Sony, e non abbiamo dubbi che seguirà il mood del primo, che in questi giorni fa furore. Questa sì che è una rivoluzione.

L’Anna bionda è una Anna tutta diversa, non solo fuori, ma anche dentro: «Ho cambiato vita, gusti musicali: i capelli sono il segno del mutamento», conferma in un’intervista al Corriere della Sera. Dovevamo capirlo a marzo che qualcosa bolliva in pentola, quando – fulmine a ciel sereno – ha annunciato via social la separazione definitiva da Gigi D’Alessio dopo quindici anni d’amore, qualche tira e molla e un figlio, Andrea, nato nel 2010. Ma quella era solo la punta dell’iceberg, la prima conseguenza del processo in corso. In realtà l’idea di fare qualcosa di inconsueto la cantante, ex adolescente prodigio che vinceva Sanremo Giovani mentre i coetanei iniziavano giusto a guidare il motorino, ce l’aveva in testa da un pezzo. La scintilla era stata la collaborazione con Achille Lauro nel 2018, quel remix in chiave trap di Ragazza di periferia che tanto l’aveva divertita.

La consapevolezza di voler sperimentare era maturata piano piano, era esplosa dopo il suo ultimo Festival, quello del 2019. Pensaci oggi, pensaci domani… Un bel giorno la Tatangelo si è scoperta stufa delle vecchie melodie e ha cominciato a cercarne di nuove. Due mesi di lockdown per il coronavirus, passati a Roma con il figlio, ma senza D’Alessio, con il quale aveva rotto da poco, hanno fatto il resto: «È stato un momento duro, di introspezione importante », riassume oggi. «Adesso sono un’altra persona, una che ha attraversato una tempesta e poi ha trovato il sole. Ho una nuova leggerezza, ma con basi solide, perché i miei valori restano quelli di sempre».

La leggerezza, appunto: è proprio questa la parola chiave. Lo conferma Claudia, truccatrice di fiducia e amica di vecchia data dell’artista, che alla trasformazione ha assistito e contribuito: «Il biondo l’ha rinfrescata», dice. «L’idea è stata sua, è stata lei a volersi tingere. Io ho subito approvato e Antonio, il suo parrucchiere, ha fatto un lavoro pazzesco: ora è molto più sbarazzina, è ringiovanita. Per anni si è sentita dire che aveva l’aspetto di una signora. Per forza: è cresciuta troppo in fretta, ha bruciato le tappe e si è adeguata a un compagno, Gigi, tanto più grande di lei. Ora è tutto il contrario: è tornata la ragazzina che non ha mai avuto la possibilità di essere, pensa a divertirsi, è come se volesse recuperare il tempo perduto. Prima era tutta casa e famiglia, ora ha voglia fare cose che non ha mai fatto prima, come partire in vacanza con le amiche, tra sole donne». Il resto del look viene di conseguenza: «Si trucca meno, si fa le treccine, usa un altro genere di vestiti. L’aiuto io, scegliamo abiti che stiano bene con il nuovo colore di capelli, con la nuova immagine che vuole dare di sé». Dunque è tutto studiato a tavolino? «Al contrario: il cambiamento parte da lei, da dentro, e si riflette sul suo aspetto.

Anna appare più leggera e vivace perché si sta divertendo, è allegra, di buon umore. È in formissima perché si allena tutti i giorni, è una vera patita di fitness, non si ferma mai». Viene il sospetto che ci sia lo zampino di Cupido, anche se lei si dichiara single e ha smentito le voci di un flirt con un collega musicista che circolavano nelle scorse settimane. Claudia conferma, non c’è un uomo di mezzo: «Al momento è innamorata soltanto di se stessa e della vita», dice. «Finalmente ha deciso di mettersi al primo posto, ha capito che, prima di preoccuparsi del benessere altrui, deve pensare al suo. L’unica eccezione è il figlio Andrea, che è sempre stato e rimane la sua priorità». Tutto suggerisce che indietro non si torna. Anche la decisione di far piazza pulita sui social e cancellare da Instagram vecchie foto e post, così da sembrare quasi una esordiente senza passato. Chissà se cambierà idea, se farà dietrofront. Noi, onestamente, speriamo di no. Alla vecchia Anna eravamo affezionati, ma quella nuova è una tipa tosta. E a noi le tipe toste fanno molta simpatia.