Il test di gravidanza l’hanno fatto in tre: Silvia Provvedi che vedete con un meraviglioso pancione, il compagno di lei, Giorgio, e… Giulia Provvedi. La quale quando ha scoperto che la sua gemella era incinta è scoppiata a piangere come una fontana per la felicità. Con questa premessa, la bimba di Silvia sarà molto fortunata perché avrà ben due mamme a disposizione.

Nicole è la prima figlia di Silvia delle Donatella, lei e la gemella Giulia sono inseparabili. Già le due pubblicano foto sul loro Instagram in cui sono sempre appiccicate, a volte con accanto la scritta «sorellanza» tanto per essere ancora più chiare e dunque ora sono pronte a turno a vezzeggiare/ accudire/preoccuparsi della bimba in arrivo.

Che appunto, potrà godersi una mamma raddoppiata. In questi ultimi giorni, poi Giulia passa il tempo a giocare con la maxipancia di Silvia (le foto non potrebbero raccontarlo meglio) e “ascolta” la nipotina. «Lo faccio spesso», dice. «Anche perché balla come una matta e io mi autoconvinco che sia perché sente la mia voce. Mi emoziona, non riesco neppure a spiegarlo, è una cosa che non ho mai provato, mia sorella è la metà di me».

La sorella chiamata in causa, ovviamente, è ancora più emozionata ma non ha nessuna delle paturnie delle quasi mamme. Silvia, infatti, con aria allegra afferma: «Io sto benissimo, me lo chiedono in tanti come sto. Sono molto serena, la pancia pesa ma non tengo il conto dei chili in più. Non so esattamente quanto peso ora (dai 54 chili iniziali ne ha presi uno al mese, lascio ai lettori la somma, ndr), l’unica cosa che mi importa è che la bimba stia bene.

Avere un figlio non è un progetto lavorativo, né un pacco natalizio. È una grandissima responsabilità». Poi, aggiunge: «Mia sorella Giulia sarà una mamma bis, è vero. Ma anche una zia e una sorella maggiore per Nicole, lei è una persona strepitosa». Poi, sottolinea: «Io? Io sarò la mamma », e dice la parola «mamma» come se fosse composta tutta di maiuscole.

Giulia a sua volta osserva: «Silvia era un anno che parlava della sua volontà di avere una figlia da giovane». Nicole, appunto: Silvia ha scelto il nome perché ha la stessa radice di nike, «vittoria» in greco: «Mi è sembrato di buon auspicio», spiega. E il nome piaceva anche a papà Giorgio. I due ancora non si sono spartiti i compiti in casa ma Silvia è sicura che saranno divisi equamente. Ovvero Giorgio cambierà i pannolini e si alzerà di notte.

In più sarà presente al parto: «Abbiamo appena avuto la riposta positiva, fino a qualche tempo fa era impossibile per via del coronaviurs ». Nessun dubbio sulla presenza del papà in sala parto? Silvia ribatte: «Il mio fidanzato mi vede in qualunque circostanza, non ho di queste vergogne». E i due non hanno deciso neppure la data di matrimonio che – giura Silvia – ci sarà, è solo questione di tempo perché sono d’accordo. Giulia, che invece a far figli non ci pensa e che è in pole position come madrina, parola di Silvia, scherza: «Ora mi attirerò molte critiche ma io intendo viziare e coccolare Nicole… ». E ha già pronto un abitino azzurro (meno male, una volta tanto una bimba che non sarà rosavestita) per precipitarsi in ospedale. Insieme alla sorella: avevate qualche dubbio?