Le battute e le gag tra Amadeus e Fiorello che hanno illuminato l’ultima edizione del festival continuano a distanza. L’occasione arriva da Domenica In, dove il conduttore, in collegamento accanto alla moglie Giovanna Civitillo, si lascia andare: «La prima volta che te lo propongono non puoi dire di no a Sanremo, la seconda dici “ci penso”, ma il prossimo sarà il primo festival dopo il coronavirus… ». Come dire, il “soldato” Amadeus si dichiara pronto e il bis appare più che probabile.

A dare manforte all’ipotesi del raddoppio ci ha pensato anche Giovanna: «Lo vedo impegnato in riunioni, chiamate, ma non so di cosa si tratta», ha affermato sorridendo. Di certo tra le tante telefonate Ama – questo il soprannome di famiglia – ha già richiamato “alle armi” Ciuri, ovvero il suo amico Fiorello. «L’ho sempre detto io: Amadeus è un pazzo», ha scritto lo showman su Twitter. «Mi ha già contattato tre volte. Ho fatto tre voci diverse dicendo: “Ha sbagliato numero!”». Insomma, Amadeus vuol rimettere in campo la squadra vincente e il bomber Fiorello non potrà evitare la convocazione. Dopo averli visti sul palco dell’Ariston insieme, difficile ora immaginare che ci possa essere l’uno senza l’altro. «Averlo con me mi rendeva tranquillissimo», ha rivelato Amadeus. «Ci davamo serenità reciproca. Fiorello è il re dell’improvvisazione ».

I due sono amici fraterni fin dagli Anni ‘90 e la loro intesa speciale fatta di ironia, sorrisi e tanta spontaneità ha contribuito a far volare gli ascolti del festival: la serata finale ha sorpassato gli undici milioni di spettatori, registrando uno share del 60,6 per cento, il risultato più alto dal 2002, quando al timone c’era il “maestro” Pippo Baudo. Numeri che fanno sicuramente gola anche agli inserzionisti pubblicitari di mamma Rai. Eppure in qualche corridoio a viale Mazzini circola ancora il nome di Alessandro Cattelan come possibile guida di Sanremo 2021. Un nome che era già uscito lo scorso anno, come ha confermato Cattelan stesso al sito Dagospia: «Ne abbiamo parlato seriamente, sì, e devo dire che essere preso in considerazione è già un bel riconoscimento». Ma Cattelan dovrà aspettare. Una cosa è certa: Amadeus ha il sostegno del pubblico e in questo momento tutto quello che tocca – e ritocca – si trasforma in oro.

Pensate: in questo periodo il suo programma Soliti ignoti, in onda dopo il Tg1 delle 20, pur passando in replica vince spesso e volentieri contro le puntate inedite di Striscia la notizia. La conferma per l’autunno è garantita. Nella prima parte della nuova stagione Amadeus dovrebbe condurre anche un nuovo show in prima serata, le idee sono al vaglio, anche perché il piccolo schermo potrebbe essere a corto di fiction, essendo i set che producono per il prossimo anno chiusi per via del coronavirus. Infine toccherà a lui, asso piglia tutto, probabilmente anche la guida dell’Anno che verrà, il tradizionale concerto dell’ultimo dell’anno in diretta sulla rete ammiraglia Rai.

Lo conduce ininterrottamente dal 2015. Si tratta comunque di indiscrezioni, dato che la presentazione dei palinsesti quest’anno avverrà più avanti del solito, probabilmente in piena estate, nel corso di un incontro con stampa e investitori via Internet. Le trasmissioni, inoltre, potrebbero essere rivoluzionate: tutto dipenderà da come evolve l’emergenza sanitari. Perfino Sanremo 2021 potrebbe slittare di un paio di mesi, forse ad aprile, come ha ipotizzato il patron del teatro Ariston, Walter Vacchino, per non svilire lo spettacolo e assicurare la piena sicurezza a tutti i protagonisti, dagli artisti agli addetti ai lavori, al pubblico. «Ogni tanto ci penso, sono passati poco più di due mesi e sembra che siano passati almeno due anni. Sanremo è stato l’ultimo momento di aggregazione collettiva, un bagno di folla bellissimo », ha detto Amadeus, che sta vivendo la quarantena a Roma, con Giovanna e il figlio Josè, 11 anni. «Prima riusciamo a debellare questo virus, prima riavremo una vita normale. Passerà del tempo per tornare agli abbracci e al calore della gente.

Non possiamo permetterci una ricaduta né una crescita dei casi. Noi non vediamo i nostri genitori. Mia figlia vive in Spagna, quindi anche lei chiusa in casa, non la vedo dalla finale di Sanremo ». Si tratta di Alice, la figlia che Amadeus ha avuto dalle prime nozze e che, dopo la laurea con lode in Fashion business, ha deciso di costruirsi una carriera all’estero. «Viviamo di videochiamate», ha precisato la Civitillo, la donna che dal 2003 è la forza di Amadeus: «Giovanna è fondamentale per me, non posso stare senza di lei», dice di continuo il conduttore. È anche per questo suo cuore dolce e romantico che Amadeus piace così tanto.