Calciomercato Juventus, Savic e chiesa la juve riparte  Per l’attacco la prima scelta  è il viola, subito il rinnovo di Kean

SAVIC E IL SOGNO SKRINIAR. Paratici voleva De Ligt, che però ha fatto sapere che guarda altrove per il suo futuro (Barcellona), e ritiene economicamente inarrivabile pure Varane del Real. Sarebbero stati profili perfetti. Stesso discorso per Skriniar al quale l’Inter ha rinnovato il contratto. Zhang non vuole cedere a meno che non arrivi un’offerta irrinunciabile da 100 milioni. Più o meno il valore di Dybala. Scambio da… calcio o fantacalcio? Tra qualche settimana vedremo. Nel frattempo però alla Continassa i giocatori monitorati sono diversi: Ruben Dias del Benfica piace, ma non è in pole; Hummels e Umtiti non danno sufficienti garanzie di età (il primo) e fisiche (il secondo); non scaldano neppure le soluzioni Manolas e Jerome Boateng. Attenzione piuttosto a quello che può succedere con l’Atletico Madrid: Simeone ha perso Godin, ma alla Juventus Savic piace molto. Occhio anche a Toby Alderweireld del Tottenham. Detto del top player, l’altro innesto sarà un giovane. Romero del Genoa è già stato acquistato, ma adesso l’orientamento è quello di lasciarlo in Liguria per un’altra stagione. Da luglio in poi, però, l’argomento sarà analizzato di nuovo. Se l’argentino non verrà a Torino in estate, in rosa sarà inserito uno dei due giovani del Sassuolo che la Juve controlla: Merih Demiral e Giangiacomo Magnani. 

DIPENDE DA PJANIC. I soldi per l’arrivo di un grande centrocampista al momento sono stati… spostati in difesa, ma in mezzo nonostante il colpo Ramsey, possono esserci dei movimenti. Gli agenti di Pjanic si stanno guardando intorno con insistenza e la Juve non può escludere di cedere il bosniaco perché insieme a Dybala è uno dei pochi a garantire una plusvalenza importante. Pogba pare inarrivabile, ma anche la corsa a Ndombelé è assai complicata. Se quest’ultimo andasse al Real, potrebbe aprirsi un’autostrada per Kroos, ma tutto passa per Pjanic. Non va esclusa la partenza per Khedira. 

ALL IN SU CHIESA. Capitolo attacco: serve un talento italiano da mettere dentro. Chiesa è la prima scelta assoluta e con la Fiorentina si cercherà di trovare una contropartita per limitare la parte cash. Per Federico i contatti con papà Enrico sono stati frequenti e continueranno. Il viola costa molto più di Zaniolo, ma strappare quest’ultimo alla Roma la prossima estate pare complicato. Anche se non è italiano nella lista di Paratici c’è pure Joao Felix, il baby prodigio del Benfica rappresentato da Jorge Mendes. Partiranno Douglas Costa e Dybala. Quest’ultimo andrà all’estero o in uno scambio con l’Inter dove, oltre al sogno Skriniar, gioca pure Mauro Icardi che a Torino andrebbe volentieri (e a Paratici interessa sempre parecchio). 

 RINNOVO KEAN. Più facile sembra invece la trattativa per il rinnovo dell’attaccante della Nazionale: l’ingaggio dagli attuali 800.000 euro supererà i 3 milioni. Probabile che Raiola provi a inserire una percentuale per lui in caso di cessione (come per Pogba) o una clausola rescissoria. 

You may also like...