Pensione di cittadinanza, nessuno prenderà meno di 780 euro al mese. Pensioni news

Non ci sarebbe solo l’abolizione totale della legge Fornero , ma la nuova  riforma pensionistica su base “quota 100” proposta dalla Lega e da Salvini, con l’arrivo della nuova legge di bilancio il vicepremier del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, torna con insistenza per inserire il reddito e la pensione di cittadinanza da 780 euro mese, come da contratto di governo siglato qualche mese fa.

In un’intervista rilasciata al quotidiano  La Stampa, Di Maio del M5s conferma che il reddito di cittadinanza “è la base attorno alla quale ruota l’intera manovra.Partiremo il primo gennaio con le pensioni di cittadinanza, portando le minime a 780 euro. Intanto ci occuperemo della riforma dei centri per l’impiego. Abbiamo calcolato che ci vogliono 3-4 mesi. Successivamente partirà il reddito di cittadinanza”.

Proprio con riguardo alla pensione di cittadinanza, proposta che mira sostanzialmente ad innalzare le attuali pensioni minime a 780 euro mensili, sembra esserci uno scontro aperto nel governo perché la Lega pare non essere così d’accordo. “D’ora in poi non ci deve essere più nessun pensionato che prende meno di 780 euro al mese. Ci sono dei pensionati minimi che in questo momento prendono 400 euro di pensione. A quei pensionati minimi noi stiamo dicendo: tutti coloro che vivono sotto la soglia di povertà, 780 euro al mese, e prendono la pensione, devono avere almeno 780 euro al mese”, ha dichiarato questa mattina Di Maio a margine di un incontro in Assolombarda. “Qualcuno ha il coraggio di opporsi a questa cosa? Se lo prenda. Ma per quanto mi riguarda, è nel contratto di governo, si chiama pensione di cittadinanza”, ha concluso Di Maio.

Il riferimento all’opposizione rispetto alla proposta di innalzare le pensioni minime è una velata stilettata ad Alberto Brambilla, l’esperto di previdenza della Lega che a più riprese ha criticato l’intenzione avanzata dal Movimento 5 Stelle sostenendo che nessuno più verserebbe i contributi nelle casse dell’Inps dovesse passare questa riforma e sottolineando che l’innalzamento avrebbe un fortissimo impatto sulle casse dello Stato.

Secondo quanto dichiarato dal sottosegretario al ministero dell’Interno, Carlo Sibilia, la pensione di cittadinanza verrà inserita nella legge di bilancio e sarà disponibile già da gennaio 2019: “Partiremo a gennaio con le pensioni di cittadinanza. Andrà discussa la legge finanziaria ma nel momento in cui verrà depositata si avrà la certezza che ci sono le risorse, perché le abbiamo trovate. Le questioni che pone Tria verranno sicuramente superate se sono ostative rispetto all’erogazione delle pensioni di cittadinanza. Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza lo avremo a marzo 2019”.

Related Posts

Oroscopo Branko domani 18 aprile 2022, previsioni i segni

Ariete Inizio della settimana con le finanze all’ordine del giorno. Una buona opportunità per aumentare il reddito o nuovi guadagni può arrivare a lasciarti in dubbio su…

Moto GP Gran Premio Qatar 2021 diretta streaming gratis e dove vederla

Ore 19 Sky-Dazn Oggi la stagione 2021 si apre col GP del Qatar sulla pista di Losail (5,4 km). Alle 16 la gara di Moto3 (18 giri:…

Stasera in TV: Film e Programmi oggi giovedì 18 Marzo 2021

Su Rai Tre dalle 21.20 The Wife – Vivere nell’ombra. Joan Castleman è la moglie di Joe Castleman, il più grande scrittore degli ultimi tempi, che, oramai ultrasettantenne, ha…

Oroscopo Branko oggi giovedì 18 marzo 2021,cosa dicono le stelle

ARIETE Oggi devi mettere in ordine molte cose con calma e precisione. Noterai che ti muovi tra due estremi molto diversi, il che ti porterà a cambiare idea…

Dimagrire mangiando sano. Come è possibile? Forse perché commettete almeno uno di questi errori comuni

Avete deciso di mettervi a dieta o di mangiare sano e con porzioni più equilibrate, soltanto che non perdete molti chili. Come è possibile? Forse perché sbagliate…

Tumore al pancreas: ultima terapia riduce la progressione del 47%

Il tumore al pancreas è uno dei più aggressivi (in Italia il tasso di sopravvivenza a 5 anni è di circa l’8,1% e a 10 anni è…