Siamo alla stretta finale sotto il profilo investigativo nel caso di Mario Biondo. Non c’è mai stata e non c’è alcuna intenzione di mollare la presa da parte della famiglia di Mario nel cercaredi chiarire le circostanze in cui è maturato il suo decesso. Ricordo che fu Trovato impiccato con una sciarpa alla Libreria del salotto.

Anche a mio avviso si è trattato di una grossolana messinscena, un modo per mascherare il suo omicidio. Sono troppi elementi che non tornano. Dopo 5 anni di degli stati da parte di una serie di soggetti coinvolti nell’inchiesta, siamo vicini alla verità. O meglio dopo la morte di Marie, magistratura spagnola Archivia va il caso come suicidio. Ma la famiglia iniziata di indagare per conto proprio.

A quel punto,su sollecitazione della famiglia, entrata in campo la procura di Palermo. Magistrati italiani sono riuscita ad ottenere copia delle foto scattate dalla scientifica al momento del ritrovamento del corpo. Si tratta delle foto che, 2 anni, indica abilmente non erano state messe a disposizione della famiglia. Quelle foto a mio avviso confermano che il posizionamento del corpo è incompatibile con un suicidio, così le autorità spagnole hanno riaperto il caso. A finire sotto la lente di ingrandimento di magistrati spagnoli, i particolari, l’operato del medico che interviene sulla scena e determinò la salma. Secondo il team di esperti indagati dai biondi, il medico legale avrebbe alterato la. Secondo la denuncia presentata contro il medico, sarebbero falsi anche i risultati della polizia.