Streaming Gratis Live Tv Torino – Roma no Link Rojadirecta




Come ogni domenica anche per questa gara di serie A fra Torino-Roma molti di voi saranno alla ricerca di link per vedere lo streaming gratis della gara, la quale si giocherà oggi domenica 19 agosto alle 18:00.

C’è molto interesse che gira intorno a questa partita, molti appassionati sono curiosi di vedere il Torino del mister Mazzarri, che cercherà fermare i giallorossi notevolmente rinforzati da una ricca campagna acquisti.La squadra Giallorossa dovrà fare a meno di Nzonzi, giocatore francese è da poco inserito nella rosa della Roma arrivando dal Siviglia, dall’altra parte il mister Mazzarri ha deciso di convocare tra gli undici in campo Zaza arrivato sabato pomeriggio a Torino.

Tutti coloro che cercheranno di vedere la partita streaming è legalmente dovranno guidare e stare alla larga da siti come Rojadirecta i quali vengono offuscati dalle autorità di tutto il mondo e specialmente quelle italiane perché sono illegali.

Il nostro consiglio per vedere gratuitamente partì da Torino Roma, è quella di cercare emittenti che svolgono il proprio diritto d’autore fuori dei confini del nostro paese:

Paesi Bassi con l’emittente Sanoma Media Netherlands;
Svezia con l’emittente Modern Times Group;
Slovacchia con l’emittente Slovenská Televízia;
Suriname con l’emittente Surinaamse Televisie Stichting;
Turchia con l’emittente Turkish Radio and Television Corporation;
Paraguay con l’emittente Sistema Nacional De Television;
Svizzera con l’emittente Schweizer Radio und Fernsehen;
Serbia con l’emittente Radio-televizija Srbije;
Portogallo con l’emittente Rádio e Televisão de Portugal;
Repubblica Ceca con l’emittente Ceca Ceská Televize

Eusebio Di Francesco è già in forma campionato. Ti­rato, concentrato, neppu­re una battuta in confe­renza stampa, a stento si è con­cesso un sorriso. Sul pezzo come la squadra, che è partita nel pri­mo pomeriggio da Fiumicino, in un aeroporto quasi deserto, viva­cizzato da una cinquantina di ti­fosi in cerca di selfle. L?allenatore vuole cominciare con il piede giusto e sa che il Torino di Mazzarri è un avversario scomodo: «Sono molto contento di essere stato confermato e di cominciare la seconda stagione da allenatore della Roma. Vogliamo partire be­nissimo anche se sappiamo che ci aspetta una trasferta insidiosa. La gara di esordio sarà difficile per storia, per qualità dei gioca­tori e per le capacità dell’allena­tore, che prepara le partite con una meticolosità importante».

Di Francesco si porta dietro qualche dubbio di formazione, che non svela: «Mi sta bene così, è un vantaggio, se sono in diffi­coltà nelle scelte vuol dire che abbiamo messo dentro giocato­ri dalle qualità importanti. A me piace preparare le partite aven­do qualche dubbio, non mi pia­ce avere troppe certezze».

L’unica certezza che ufficializ­za è quella di Olsen, che partirà titolare, dopo una valutazione approfondita: «Non è facile sosti­tuire Alisson, ma Olsen ha dimo­strato di avere qualità al Mondia­le e spero che le confermi a Tori­no, perché sarà in campo».

IN ATTESA DI NZONZI. In extremis ha rinunciato a Perotti e Nzon- zi, che non sono stati convoca­ti: «Diego ha avuto un proble­ma alla caviglia nell’allenamen­to di ieri (venerdì, n.d.r.) e non ci sarà. Steven invece si è allena­to una volta sola con la squadra, non sarà convocato, ha bisogno di rimettersi in condizione. Dopo aver festeggiato giustamente la vittoria del Mondiale aveva fat­to pochi allenamenti nel Siviglia. Nzonzi può anche giocare con De Rossi, possono esserci tante soluzioni. Tra i due si può crea­re dualismo, ma possono anche coesistere».

E’ soddisfatto del mercato ap­pena chiuso, anche se non è ri­uscito ad avere Berardi e avrà un portiere che non potrà esse­re all’altezza di Alisson: «Difficile dire se la rosa è più forte rispetto allo scorso anno. Lo vedremo col tempo, parlarne adesso sarebbe inopportuno. Sono andati via gio­catori importanti, magari è salta­ta qualche operazione che avrem­mo voluto fare (Malcom, n.d.r.), ma nell’insieme sono soddisfatto. Sono arrivati uomini di valore e che apprezzo anche dal punto di vista umano. La rosa poi potreb­be essere ulteriormente sfoltita visto che abbiamo davvero tan­ti giocatori». Il mercato in uscita verso alcuni Paesi europei è an­cora aperto e oltre a Gonalons, vicinissimo al Siviglia, potrebbe­ro partire altri due elementi.

PASTORE-CRISTANTE, SI PUÒ. In mezzo al campo Di Francesco ha tanta abbondanza, che lo porterà a fare scelte in ogni partita. Ma non ci saranno novità tattiche. Si riparte dal 4-3-3: «Il sistema di gioco non cambia, anche se il mio è dinamico. Per poter essere competitivi su tutti i fronti dob­biamo avere giocatori tutti pronti  a fare i titolari. Pastore e Cristan­te sono in ottime condizioni e po­trebbero giocare entrambi dall’i­nizio col Torino. Non sono d’ac­cordo su chi dice che siano due trequartisti. Pastore lo è, Cristan­te ha più le caratteristiche tecni­che del centrocampista».

Anche su altri ruoli ha le idee chiare. Per Florenzi: «Oggi lo ri­tengo un terzino, sapendo che può fare l’esterno alto, con ca­ratteristiche diverse da quelle che solitamente ricerco».

E’ un campionato più diffici­le, nel quale vuole essere prota­gonista: «In tante squadre sono arrivati giocatori di qualità, non solo Cristiano Ronaldo. Tutta la serie A è migliorata, anche in bas­so è aumentata la qualità».

La partita di esordio è una sfida tra due gran­di bomber. Dzeko da una parte e Belot­ti dall’altra, due centra­vanti molti diversi, ma che hanno in comune la facilità di andare in gol. Dzeko arriva alla sfida dopo un’e­state in sordina. Ha _ svolto tutta la prepa­razione con la squadra, non ha brillato, ma solitamente ci mette un po’ a entrare in forma e poi le partite ami­chevoli non gli piacciono.

Dzeko ha un anno in più, ma resta il terminale offen­sivo ideale per il gioco di Di Francesco. E’ alla quarta sta­gione nella Roma ed è sem­pre più un leader della squa­dra. Il tecnico abruzzese non lo cambierebbe con Belotti, che pure stima: «Hanno caratteristiche tecniche completamentre diffe­renti, Dzeko è più tecnico, Belotti sta più nella par­tita. Non credo che siano due attaccanti paragona­bili, ma a  me piace quello che Edin fa per la squadra».  RE DEL GOL. Il bosniaco è il faro della Roma targata Di France­sco. E’ uno dei senatori che si confronta con l’allenatore, an­che su questioni tattiche. All’i­nizio della scorsa stagione, per esempio, chiese al tecnico di giocare meno isolato in at­tacco. Lo disse prima pub­blicamente e questo diede ,i vita a un confronto duro che ha consolidato il rapporto. Quest’anno si sentirà meno solo, con il nuovo cen­trocampo e con il talen­to di Pastore, al quale si chiede di dettare l’ulti­mo passaggio, quello che è mancato la passata stagione.

Il centravanti di Sarajevo la scorsa stagione è stato il gio­catore della Roma più prolihco, con sedici gol in trentasei partite di campionato e otto reti in dodici gare di Cham- pions. Nel campionato prece­dente era stato il capocanno­niere. Ma il suo contributo alla squadra non è misurato solo dai gol segnati. Dzeko parte­cipa alla manovra e ha al suo attivo anche molti assist. UNA SOLA VOLTA. Il Torino per lui è un brutto cliente. Ha se­gnato una sola volta con­tro i granata, il 19 febbraio del 2017 a Roma, quando la squadra giallorossa si è impo­sta 4-1. Il suo bilancio comun­que è positivo: tre vittorie, un pareggio e due sconhtte con­tro il Toro.

Vuole cominciare con una vittoria le partite che contano, dopo aver sbuffato e sudato per tutta l’estate. Il suo obietti­vo è conquistare un trofeo con la Roma, lo ripete spesso alla moglie che ha avuto un ruolo importante a gennaio scorso, quando stava per essere cedu­to al Chelsea. I coniugi Dzeko non vogliono muoversi dalla villa di Casal Palocco, dove i due figli piccoli crescono felici.

Probabili Formazioni

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Baselli, Rincon, Meitè, Berenguer; Iago Falque, Belotti.
A disposizione: Ichazo, Rosati, Djidji, Ajeti, Aina, Ferigra, Bremer, Lukic, Ljaic, Soriano, Zaza, Damascan Allenatore: Walter Mazzarri.

Leggi Anche  Chievo – Juventus streaming gratis su Rojadirecta e DAZN

ROMA (4-3-3): Olsen: Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Pastore, De Rossi, Strootman; Under, Dzeko; Eh Shaarawy.
A disposizione: Mirante, Fuzato, Jesus, Maracano, Santon, Karsdop, Pellegrini L., Cristante, Pellegrini L., Coric, Zaniolo, Kluivert, Schik. Allenatore:Eusebio Di Francesco.

Related Posts

Dove e come vedere Juventus-Inter Streaming Diretta Live Tv Gratis da vedere su Dazn

Tutti dentro dall’inizio: Juan Cuadrado, Paulo Dybala e Alvaro Morata alle spalle di Dusan Vlahovic. Massimiliano Allegri è tentato da una “allegrata” delle sue. Assetto nuovo –…

Roma – Juventus Streaming Gratis Diretta Live Tv come vedere la partita

Dove e come vedere il match Roma Juventus si giocherà oggi domenica 9 gennaio 2022. Il calcio d’inizio è fissato per le ore 18.30. Il match sarà…

Napoli – Sampdoria Streaming Gratis Diretta Live Tv come vedere la partita

D’Aversa punta su Rincon: «È disponibile»  Sampdoria incerottata, oggi al Maradona, e costretta fare i conti con la squalifica di Candreva in mediana, ma anche con l’assenza…

Dove e come vedere Inter – Juventus Diretta Live Tv Sky o Dzan

Inter Juventus si giocherà oggi domenica 24 Ottobre 2021. Il calcio d’inizio è fissato per le ore 20.45. Il match sarà visibile su Smart TV grazie all’applicazione…

Streaming online Sampdoria – Inter Gratis Diretta dove vedere Live TV Sky o Dzan

Sampdoria Inter IN STREAMING GRATIS: COME VEDERLA – Gli abbonati a Sky Calcio potranno guardare Sampdoria Inter in diretta streaming live su pc, tablet o smartphone utilizzando una connessione…

Conference League Roma Trabzonspor Streaming Gratis dove vedere Diretta Live TV

Tra pochi minuti la Roma sarà impegnata in una partita contro il Trabzonspor. Sarà un match valevole per il ritorno dei play-off di conference League. La partita avrà ufficialmente inizio alle…