Be’, al mare ci va pure lei. Rigorosamente con costume tricolore intero e monospalla come usa questa estate. Coerente fino in fondo al suo patriottismo, più vicino a un’aspirazione rinascimentale che a un propagandistico “Italia first” moderno. Nessuna traccia della politica tosta.

L’onorevole Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, siamo abituati a vederla compita e abbottonata, graffiare con le parole chi si trova di fronte. Ora si oppone al prolungamento dello stato d’emergenza («Siete pazzi, è una deriva liberticida, l’Italia ha bisogno di ripartire»), ora bacchetta il Governo, ma anche un po’ l’alleato leghista Matteo Salvini, sui Fondi Europei («Conte è uscito in piedi, ma poteva andare meglio, è tornato a casa con meno sussidi e più condizionalità»). Qui, invece, di questa Meloni-politica, tosta e grintosa, non c’è traccia.

Al mare, sul litorale romano, vediamo solo una ragazza in forma, che ha da poco scavallato la quarantina e che cerca di rilassarsi (“rifiatarsi”, dicono nella sua Roma). E di parlarle, per chiederle come passerà quest’estate ora non se ne parla. “S’è presa un po’ di vacanze, per qualche giorno lasciatela stare”, fanno trapelare dal suo staff. Con la famiglia: Andrea e Ginevra Così, la Meloni ha messo velocemente costume e asciugamano nella borsa da spiaggia, ed è partita per il mare. In un’altra borsa ha messo secchiello, paletta e costumini per la sua Ginevra, la figlia di tre anni e mezzo avuta con Andrea Giambruno, autore di Mattino Cinque, suo compagno di vita da circa sette anni.

Tra loro, galeotta è stata una trasmissione di Quinta Colonna: è lì che si sono conosciuti nel 2013, lui autore, lei ospite tv. Colpo di fulmine, parlantina a mille come al solito della Meloni. Poi amore. E anche fiducia. Non facile trovarla per una come la Meloni, abituata in pubblico, da donna, giovane e di destra, a indossare sempre una corazza. E non facile da trovarla, per una come la Meloni neanche nel privato, viste le spine che ha sviluppato verso i rapporti di coppia, vedendo ciò che è successo tra sua mamma e suo papà (il papà se ne è andato alle Canarie quando Giorgia aveva due anni, lei è stata cresciuta insieme alla sorella, Arianna, solo dalla mamma, poi il papà è ricomparso vent’anni dopo, ma Giorgia ha deciso di non avere rapporti con lui).

Con Andrea invece gli “incastri” del cuore son riusciti bene. Lui lavora a Milano, lei di base è a Roma, poi per la politica va un po’ ovunque. Vedersi di norma non è facile, ma questo agosto lo passeranno sempre insieme. Con loro, in famiglia, c’è pure Arianna, sorella di Giorgia. Tra Marche e Puglia: vacanze a metà. La Meloni passerà un primo periodo nelle Marche, dove va di solito, tra San Benedetto del Tronto e Porto Sant’Elpidio. Poi, nella seconda metà di agosto, andrà in Puglia, che girerà tutta. Mare sì, ma sempre col telefono acceso, perché, a parte una settimana stretta di relax, è impegnata con le elezioni regionali del 20 e 21 settembre. In ballo sei Regioni (Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Campania, Puglia), la Meloni ora è concentrata soprattutto su Marche (il candidato di Fratelli d’Italia Francesco Acquaroli è dato in vantaggio sullo sfidante di centrosinistra, Maurizio Mangialardi) e appunto Puglia.

La vera sfida: Fratelli d’Italia, con Raffaele Fitto, prova a battere il governatore uscente, Michele Emiliano, Pd, che deve vedersela anche con la candidata M5S Antonella Laricchia. Fratelli d’Italia nei sondaggi è dato al 18%. Una crescita pazzesca se si pensa che alle ultime elezioni Europee 2019 Fratelli d’Italia ha ottenuto il 6,46%. L’ambizione è superare il Pd, dato al 19,6%. Manca davvero un soffio.