Gioco erotico sfocia in tragedia: uccide la moglie con un sex toy

Un uomo di 52 anni in Germania ha ucciso la moglie di 49 anni mentre stavano praticando del sesso sadomaso. Si è difeso dicendo che tra lui e la consorte i rapporti erano sempre consensuali ma il figlio della donna non pensa sia andata così.

Il giudice l’ha condannato a 18 mesi di carcere, con pena sospesa, con l’accusa di omicidio colposo. A riportare quanto accaduto a una coppia tedesca è il quotidiano Bild. Ralph Jankus, 52 anni, e la compagna Christel, 49 anni, si erano sposati l’anno scorso e, durante la luna di miele trascorsa a casa, hanno esagerato facendo l’amore e praticando giochi sessuali per 48 ore.

Proprio uno di questi giochi non è andato a buon fine. La moglie è morta a causa di un oggetto, un giocattolo sessuale a forma di uncino, di 20 cm che le ha perforato l’intestino. Jankus è stato accusato di omicidio colposo in quanto ha avvertito i soccorsi 4 giorni dopo l’accaduto, quando ormai per la coniuge non c’era più nulla da fare.

Durante il processo al marito, il giudice Johannes Hochgürtel della corte di Krefeld nello stato occidentale del Nordreno-Westfalia, riguardo al giocattolo che ha ucciso la donna ha detto: “Era un oggetto con punte o setole“.

You may also like...