Platini su Var e Cristiano Ronaldo “CR7 a 33 anni alla Juve? Non capisco l’operazione”

Michel Platini ha parlato più che altro sull’operazione CR7 alla Juve e lo ha fatto senza peli sulla lingua. “Ho trovato davvero bizzarro lasciare a 34 anni il Real Madrid con cui ha vinto tre Champions consecutive. A 32 anni mi volevano in tanti, ma io ero stanco e mi sono ritirato. Lui stanco non lo è. Ma mi chiedo, la Juve ha contattato lui o Mendes ha contattato i bianconeri? Non ho ben compreso questa operazione”. L’ex fuoriclasse della Juventus non è di certo la prima volta che parla senza freni, ma questa volta lo ha fatto proprio bene. “Non riesco a capire tutta quest’operazione. Ho trovato strano che, a 33 anni, abbia lasciato il ‘suo’ Real Madrid, col quale ha vinto tre Champions, per tentare una nuova avventura. Io a 32 anni avevo molti club che mi volevano ancora, ma ho smesso, perché ero stanco. Lui, a quanto sembra, non lo è. Ma è la Juventus che l’ha contattato, o il suo agente Mendes che ha contattato la Juventus? Non riesco a capire tutta questa operazione”, ha aggiunto ancora Platini.

L’ex campione poi, nonché ex Presidente della Uefa, nel corso di un’intervista rilasciata a L’Equipe ha anche parlato del Var, e più nello specifico sembra che il suo sia stato un vero e proprio attaccato nei confronti del Vieo Assistant Refree che nell’ultimo Mondiale disputato in Russia è apparso sulla scena internazionale, proprio in seguito alla sua prima sperimentazione in Serie A ed in Bundesliga. “Nella finale della Coppa del mondo c’era il Var, eppure, sul primo goal della Francia scaturito da un calcio di punizione, a mio avviso non c’era il fallo iniziale del croato e sul secondo goal dei transalpini , è stata la regia Var a chiamare l’arbitro che è diventato una sorta di burattino. Lì c’era o non c’era la mano del croato? Tutta la Croazia ha gridato all’involontarietà del fallo e tutta la Francia ha chiamato il rigore: dove è il progresso, dove è la giustizia. Rimane l’interpretazione“.

“La Fifa trova statistiche che vanno nella direzione più comoda. Al limite il video può aiutare in casi più precisi, non quando c’è spazio per l’interpretazione. Magari domani i capitani e i portieri avranno le cuffie e potranno parlare con gli allenatori… in questo modo uccideremo il calcio come è successo con ciclismo e F1, o abbiamo già ucciso gli arbitri”, ha aggiunto ancora Platini.

Poi oltre a parlare di Cristiano Ronaldo, Michel Platini ha anche parlato di Mbappè, il connazionale campione del mono e pare che non abbia voluto evitare accostamenti scomodi. “Un talento immenso, ma niente paragoni con Pelé che era un mito. Mi ricorda piuttosto Neymar dieci anni fa“, ha dichiarato Platini.

Related Posts

Oroscopo Branko domani 28 aprile 2022, cosa dicono le stelle

ARIETE La Luna segue il declino: puoi inoltrare questioni in sospeso, ma è importante moderare gli impulsi, rallentare, rilassarsi, lasciare che la vita scorra e diminuire l’ansia….

Oroscopo Branko domani 26 aprile 2022, previsioni i segni

ARIETE Rifletti con calma sulle tue decisioni in modo da non commettere errori e rivedi le tue spese, che sono alle stelle. Non lasciare che lo scoraggiamento…

Oroscopo Branko domani 7 aprile 2022, tutte le previsioni

Secondo l’oroscopo del tuo segno, i progetti al lavoro possono richiedere un’intensa concentrazione e potresti essere più produttivo del solito. Tuttavia, potresti sentirti frustrato, poiché alcuni progetti richiedono troppo tempo per…

Oroscopo Branko domani 14 Marzo 2022, previsioni i segni

Ariete Troverai la compagnia di qualcuno che condividerà i tuoi stessi bisogni spirituali. Tieni presente che ciò che vive nella tua anima si riflette sul tuo esterno….

Oroscopo Branko domani 9 Marzo 2022, anteprima astrale

ARIETE  La giornata è aperta per ottenere ciò che vuoi e goderti le cose buone. La Luna trascorre la giornata nel segno zodiacale del Toro, la tua…

Oroscopo Branko oggi 8 Marzo 2022, previsioni festa delle donne

ARIETE Nell’amore ci saranno alti e bassi e la giornata di oggi non sarà un esempio di concordia in questo aspetto. Usa tutta la tua diplomazia e…