Stando all’ultimo rapporto dell’autopsia Manuela Balio è morta soffocata di questi risultati dopo un’attenta analisi corpo, è stata tenuta una frattura composta del cranio il quale avrebbe provocato la morte. Attualmente stato chiarito momento sia stato dovuto ad una conseguenza dell’emorragia interna od un ipotetico strangolamento.

“Non volevo ucciderla, l’Inter è caduto dalle scale”, non sarei queste le parole dell’assassino Fabrizio Pasini lanciate dal carcere di Brescia mentre era sotto interrogatorio di convalida del. L’uomo quarantottenne sindacalista della Uil, ha ricostruito dettagliatamente la serata di sabato 28 quando è avvenuto l’omicidio all’alba.

“Abbiamo litigato tatuaggio”, ha pronunciato Fabrizio affermando che Manuela si sarebbe innervosita quando è venuto a conoscenza di un tatuaggio che volevano farsi insieme. Nel mentre ieri mattina è avvenuto sopralluogo della scientifica a casa genitori dell’assassino, forse dell’ordine cercano di ricostruire l’accaduto attraverso le macchie ematiche quanto accaduto.