di Michele Sabato.

Capolista: La vetta della classifica continua ad essere di proprietà del Club Brugge, che macchia però il mese di febbraio con la sconfitta del Daknamstadion, per opera del Lokeren (Unica vittoria del mese per i ‘De Tricolores’).
Nelle altre tre partite, troviamo otto reti fatte – Merito dell’ottimo periodo di forma di Vormer, Vossen e Vanaken – e solo due subite. Dati impressionanti per la splendida fase difensiva operata da Engels e Simons, fedelissime colonne portanti della linea difensiva di Preud’Homme.

Inseguitrici: L’Anderlecht lancia un chiaro messaggio ai ‘Blauw en Zwart’ con l’aggancio in classifica, ma comunque dietro per la differenza reti.
È un febbraio da imbattuti, iniziato con il pareggio a reti bianche contro il Lokeren, un passo falso non indifferente in chiave aggancio, al quale però si aggiungono tre vittorie pesantissime contro Waregem, Oostende e Genk con una media di tre reti fatte a partita.
È però la difesa il cruccio principale di Weiler: il team subisce in media un gol a partita, dato che potrebbe compromettere l’avvincente testa a testa e fare le fortune del Brugge.
Traballa, invece, lo Zulte Waregem per via delle due sconfitte contro le capoliste.

Mese da dimenticare: A differenza di un gennaio brillante per il fanalino di coda Mouscron, che faceva presagire una meritata e clamorosa risalita dai bassifondi, febbraio è veramente da 0 in pagella: Quattro sconfitte, otto gol subiti e appena tre fatti.
Il distacco dal Westerlo non è abissale, sono appena quattro i punti che separano le due compagini, che si giocheranno il proprio destino nelle ultime due partite di campionato.

Playoff da assegnare: È un valzer di cinque squadre che ballano in sei punti per poter accedere ai tre posti ancora disponibili per i Playoff Championship: Oostende (48), Charleroi (47), KV Mechelen (45), Gent (44) e Genk (42).
Saranno centottanta minuti roventi, addirittura di fuoco gli ultimi novanta con la sfida della Ghelamco Arena tra Gent e Mechelen.

Marcatori e Assistman: Arriva in pieno recupero, nella sfida vinta per 4 a 1 contro l’Oostende, la diciottesima marcatura stagionale del capocannoniere Teodorczyk.
Il polacco si trova a +3 su Vossen nella classifica marcatori di questa Jupiler Pro League.
Addirittura tre i migliori assistman fino a questo punto del campionato: Schrijvers, Kaya e Peeters si ritrovano a quota 9, ad un passo dalla doppia cifra.



As featured on NewsNow: Calcio news