Come da titolo, il LA Galaxy ha annunciato il ritorno al calcio giocato di una delle più grandi bandiere del club californiano, Landon Donovan.

Dopo la grande vittoria in rimonta per 2-1 del 7 dicembre 2014 contro il New England Revolution, il numero 11 californiano vinse la 19esima edizione di MLS e decise di appendere le scarpette al chiodo, segnando così il tramonto di un’era. Con la sua decorata carriera, Landon si era guadagnato il titolo di solo ed unico “Capitan America”: i 57 gol in nazionale ed i 144 in MLS lo rendono tuttora il miglior marcatore del calcio made in USA.

Nonostante il suo ritiro dal calcio giocato, Donovan non ha mai perso i contatti con il LA Galaxy, sia con la società che con i giocatori. In un’intervista ha infatti dichiarato: “Dal mio ritiro dal calcio, sono rimasto in stretto contatto con alcuni componenti dello staff ed i giocatori del Galaxy. Ho parlato con alcuni di loro che scherzosamente mi hanno chiesto di tornare sul campo per contribuire a riempire le pesanti assenze dovute ad infortuni o partenze”. Effettivamente la squadra è in una fase delicata: a 6 giornate dai playoff, si ritrovano senza Gerrard, Zardes e Van Damme, elementi fondamentali per Bruce Arena. Lo stesso Landon, nei panni di analista sportivo, aveva sottolineato quanto fossero state pesanti queste assenze nel match contro i Whitecaps di Vancouver. “Ho ricordato loro che negli ultimi due anni non riuscivo più ad essere incisivo in campo.”-continua Donovan“Durante i giorni seguenti ho iniziato a pensare ai pensanti infortuni e questo mi ha scosso. Mi preoccupo profondamente per l’organizzazione del Galaxy, e credo che”-tornando in campo-“con un piccolo contributo potrei aiutare la squadra a trovare il sesto titolo di MLS. “

Ed è così che il Los Angeles Galaxy ha annunciato il ritorno del campione californiano con un “He’s back”.

Che dire, bentornato Capitan America.

 

 



As featured on NewsNow: Calcio news