Tra le sfide più interessanti in programma nello scorso fine settimana calcistico c’era sicuramente quella tra il Rijeka e la Dinamo Zagabria. La storia del campionato croato è più o meno nota a tutti, con l’eterno duello tra la Dinamo Zagabria e l’Hajduk Spalato a farla (quasi) sempre da padrone. Negli ultimi tempi però qualcosa sembra stia cambiando: in questo duello si è infatti inserito prepotentemente il club della città di Fiume. Il Rijeka, che può annoverare anche alcune apparizioni nel campionato italiano ed in quello jugoslavo, sta recentemente ottenendo degli straordinari risultati. Il club posseduto per il 70% dall’italiano Gabriele Volpi ha iniziato alla grande il campionato ottenendo 7 vittorie e 2 pareggi nelle prime 9 giornate e guida la classifica con 1 punto di vantaggio sull’altra sorpresa di quest’inizio di stagione, l’Osijek. Domenica scorsa al “Kantrida”, lo splendido stadio in riva al mare da 11mila posti, il Rijeka ha strapazzato la Dinamo Zagabria, sconfiggendola per 5-2. Il dominio degli uomini di Kek si è concretizzato già nei primi 45’ di gioco, chiusi sul 2-0 grazie alle reti di Gavranović  e Gorgon.  Nella ripresa lo show è continuato con le marcature di Vešović e ancora Gorgon. Il club della capitale ha trovato il goal della bandiera con Soudani all’82esimo salvo  poi subire un minuto più tardi la rete della”manita” firmata da Vešović . Inutile il goal del definitivo 5-2 siglato nel finale da Pavičić