Oggi si è giocata probabilmente una delle partite più belle della Coppa d’Asia 2015; le protagoniste Iran e Iraq, in un match valevole per l’accesso alle semifinali del torneo.

Partita molto combattuta, come prevedibile. L’Iran però comincia meglio e al 24′ sblocca il match; Azmoun svetta di testa da un cross di un compagno e insacca la palla dell’1-0. Sul finire di tempo però il Team Melli rimane in inferiorità numerica per il doppio giallo sventolato al terzino Pooladi.

Nel secondo tempo, con rinnovata speranza, l’Iraq cerca il goal del pareggio, che arriva al 56′ e che viene siglato da Yasin, al secondo goal personale nella competizione.

La partita sull’1-1 perde intensità e si trascina fino ai tempi supplementari. Negli Extra Time la partita esplode letteralmente: al 93′ minuto l’Iraq ribalta il match grazie al goal dell’attaccante Mahmoud . La risposta iraniana arriva al 104′, ad un minuto dalla fine del primo tempo supplementare, quando Pouraliganji insacca il clamoroso 2-2. Il secondo tempo supplementare continua sulla falsa riga del primo, e al 117′ viene assegnato un rigore all’Iraq: sul dischetto si presenta il giovane Dawood che non sbaglia e riporta i suoi in vantaggio. Quando tutto sembra finito l’Iran riesce a pareggiare; al 119′ da azione d’angolo arrivano tre tiri, il primo becca il palo, secondo si stampa sulla traversa e al terzo tentativo Ghoochannejhad  insacca di testa il 3-3.

Tutto ciò porta alla lotteria dei rigori: il primo rigore viene sbagliato da entrambe le squadre, poi le squadre non sbagliano più e si arriva all’ottavo rigore. Qui, con i rigori ad oltranza l’iraniano Amiri sbaglia mentre l’iracheno Shakir realizza regalando vittoria e semifinali all’Iraq.

Iraq che troverà la temibile Corea del Sud.

 



As featured on NewsNow: Calcio news