Campione del Mondo con l’Italia nel 2006, una carriera di primissimo ordine con le maglie, tra le altre, di Milan, Palermo e Wolfsburg, un’ultima stagione giocata a buonissimi livelli a Vicenza (anche se culminata con la retrocessione dei veneti dalla B alla C), e nessuna voglia di smettere. A 35 anni Cristian Zaccardo non ne voleva proprio sapere di appendere gli scarpini al chiodo, e così a luglio ha postato, forse anche con un pizzico di ironia, un annuncio su Linkedin in cui dava la sua disponibilità per l’ingaggio in una nuova squadra. E, incredibile a dirsi, ha funzionato!

“Ho ascoltato tante proposte, dall’Olanda, da Cipro (sembra essere stato molto vicino all’APOEL Nicosia, ndr), anche dalla B e dalla C italiana, ma ho trovato poca concretezza, erano più che altro dei pour-parler. Poi sono arrivati i dirigenti maltesi. Hanno un progetto importante, anche di business e di marketing, hanno comprato un campione del mondo e vogliono raggiungere i preliminari per l’Europa”

La famiglia è rimasta a Milano, e come dice Cristian “qualche problema c’è stato. Ma in realtà qui si gioca tutti il sabato, in un paio d’ore di volo sono a Milano.”

Un ex campione del mondo che vuole dimostrare di non essere finito, e una federazione che punta tantissimo sulla crescita dei propri club: gli ingredienti per una bella storia ci sono davvero tutti. Auguri Cristian!