Lo Young Boys è riuscito nell’impresa di fermare il Basilea: allo Stade De Suisse i gialloneri si sono imposti per 3-1 con doppietta del solito Hoarau, capocannoniere del campionato con 12 reti, e rete di Mbabu, accorciando le distanze dalla vetta a dodici punti. Prima sconfitta stagionale in campionato, dopo diciassette giornate, per i renani. L’ex PSG ha sbloccato la gara dopo sei minuti, raddoppio dello stesso Hoarau al 51’, Delgado dagli undici metri ha dimezzato lo svantaggio al 66’, ma Mbabu con un colpo di testa ha chiuso la partita al 79’ , con lo Young Boys che era rimasto in 10 sul finire del primo tempo per l’espulsione di Nuhu, cacciato per aver scalciato Xhaka. Settiamana amarissima per il Basilea, fuori anche dall’Europa League dopo la sconfitta contro l’Arsenal. Con i renani che si concentreranno solo sulla Super League diventa difficile per le avversarie sperare nella rimonta, ma anche per l’allenatore dei rotblau sarà difficile gestire una squadra abituata da anni al doppio impegno campionato/Europa. I calciatori dovranno trovare stimoli per mantenere l’attenzione su un campionato che a inizio dicembre pare chiuso, e per vincere la Coppa svizzera che manca da anni a Basilea.

Al terzo posto in graduatoria c’è il Lucerna che si è confermato in un buon momento di forma, battendo 3-0 il Vaduz, con rete di Neumayr e doppietta di Hyka. Quinta vittoria nelle ultime sei partite per i ragazzi di Babbel, mentre la squadra del Principato resta ultima in classifica con 15 punti. Terza sconfitta consecutiva per il Sion, che ha perso in casa dal San Gallo per 2-1, e che in tre settimane è scivolato dal secondo al quarto posto. Al quinto, con 21 punti, assieme al San Gallo c’è invece il Grasshopper, che ha battito 2-1 un Losanna in crisi, nera alla settima sconfitta consecutiva.

Pari per il Lugano che, in dieci, ha agguantato il pareggio al 95’ con Mariani: a Cornaredo è finita 1-1 contro il Thun, in una sfida salvezza. I ticinesi sono rimasti in dieci per l’espulsione di Ceesay al 51’, sono andati sotto al 90’ con Peyretti, ma hanno raggiunto il pari al 95’ . La squadra di Manzo è ora terzultima, senza vittorie da oltre due mesi  (22 settembre, per la precisione). Il vantaggio sulla zona retrocessione è di soli due punti. Nel prossimo turno il big match sarà Sion- Lucerna, quarta contro terza, il Basilea riceverà al St Jacob Park il San Gallo, lo Young Boys andrà a fare visita al Thun, le altre sfide saranno invece Vaduz- Losanna, sfida interessante in chiave salvezza, e Gc- Lugano.

In Challenge League la capolista Zurigo ha battuto 2-0 il Wil, e ha consolidato il primo posto con 45 punti, più dieci sul Neuchatel Xamax. Il Chiasso di Scienza è tornato al successo, 2-1 sul campo dello Sciaffusa, lasciando l’ultimo posto lasciato proprio ai rivali di giornata.

GIORNATA 17: Lucerna–Vaduz 3-0; Young Boys–Basilea 3-1; Losanna-Grasshopper 1-2; Lugano–Thun 1-1; S.Gallo–Sion 2-1;

CLASSIFICA: Basilea 44 Young Boys 32 Lucerna 29 Sion 26 Grasshopper 21 San Gallo 21 Losanna 17 Lugano 17 Thun 16 Vaduz 15