Mancano ormai 12 giorni all’inizio della Liga, ma le squadre continuano a perfezionare gli ultimi dettagli in vista di una stagione che da subito si prospetta entusiasmante e ricca di colpi di scena.
Finora, al centro del mercato estivo si sono poste con autorevolezza le tre grandi società che nella passata stagione hanno occupato il podio del campionato, mentre adesso sono in lotta per quello che concerne le spese maggiori: il Barcellona domina con il suo investimento di 162 milioni, servito in parte a far sbarcare Luis Suarez (81 milioni) in Catalogna; al secondo posto non poteva mancare il Real Madrid, che dalle sue casse ha prelevato ben 110 milioni, 75 dei quali per l’acquisizione di James Rodriguez e 25 per il neo campione del Mondo Toni Kroos; in terza piazza pullula l’altra squadra di Madrid, l’Atletico, che di milioni ne ha spesi 81, rinforzandosi con Griezmann e Mandzukic, soltanto dopo aver ceduto pezzi da novanta come Filipe Luis e Diego Costa.

La parte della Liga che non riguarda gli extraterrestri succitati, dal canto suo, presenta un altro giovane ragazzo che con la Nazionale tedesca ha alzato la Coppa in Brasile. Si tratta di Mustafi, ormai ex Sampdoria, da poco nelle vesti ufficiali di difensore del Valencia.
L’Athletic Bilbao, invece, si prepara a contendersi la qualificazioni in Champions League con il Napoli, mantenendo gran parte della vecchia rosa, ad eccezione di Ander Herrera, passato al Manchester United (i reds hanno pagato l’intera clausola rescissoria di 42 milioni) e sostituito in mediana da Beñat.

La lotta per la salvezza sarà altrettanto interessante, con Eibar, Déportivo e Córdoba che, da neopromosse, hanno fatto il possibile per rendere la propria rosa all’altezza della Liga, a dispetto delle altre 12 squadre del torneo che hanno investito un solo milione, o giù di li, per rimodellare il loro organico. In questo contesto, curioso è il caso del Granada che dal mercato ha ricevuto 17,1 milioni, ma non ha speso un centesimo per nuovi giocatori (in perfetto stile Giampaolo Pozzo), sebbene il 31 agosto sia ancora abbastanza lontano.

1407751974_extras_noticia_foton_7_1

 

FOTO: Marca



As featured on NewsNow: Calcio news