Nella conferenza stampa di ieri pomeriggio alla BayArena, Diego Pablo Simeone e capitan Gabi hanno parlato del buon momento della squadra, della situazione infortunati e naturalmente della fondamentale partita di stasera. Per incominciare, al Cholo è stato chiesto di parlare delle condizione di Oblak ” il medico del club ha curato il ragazzo molto bene e lo segue ogni giorno; parleranno anche con Moya e decideranno assieme se è il caso di rischiare oppure no”. Il portiere Sloveno si allena con il gruppo dal 12 febbraio e sembra essere il favorito per la maglia da titolare.

Nel corso della conferenza stampa, il Cholo ha risposto anche a chi lo aveva criticato per le eccessive esultanze:  ” i miei gesti sono sempre spontanei, mai pensati prima. Mi lascio andare a quello che sento, a quello che provo, a volte eccessivamente a volte no.  L’allenatore Argentino ha parlato anche del suo collega Shmidt e della sua passione per il Chicharito ” nelle ultime partite il Bayer si è ripreso, ha trovato la quadratura ed i risultati lo testimoniano; hanno un allenatore che si basa molto sulla rapidità d’uscita, sul contropiede. Velocità e pressione molto alta, queste sono le loro armi migliori, troviamo il Bayer Leverkusen nel loro momento migliore della stagione. Il Chicharito si adatta perfettamente al gioco della squadra, è un attaccante che si muove tantissimo senza il pallone ed in funzione della squadra…lo rispetto molto”.

Sul momento di forma di Torres e Gameiro, Simeone ha dichiarato ” è importante  che entrambi abbiano ritrovato la forma migliore; hanno caratteristiche diverse, sceglierò in base a quello che vedrò in allenamento. Uno dei due attaccanti giocherà dall’inizio, l’altro invece entrerà a partita in corso”. L’attaccante francese sabato scorso ha realizzato tre reti in 4 minuti e 40 secondi, la tripletta più veloce del club, la 2 nella storia della Liga (Bebeto ci mise 45″ in meno nel 95 in Deportivo-Albacete). Alla domanda sulla pressione che potrebbe mettere un eventuale K.O contro il Bayer, il Cholo ha risposto in maniera perentoria” Negli ultimi anni ci siamo abituati ad affrontare partite di questo tipo. Domani vedremo cosa accadrà; affrontiamo una squadra che mette intensità e cuore nelle partite di Champions, in particolare in casa. Immagino un Bayer pronto ad attaccare gli spazi, dovremmo stare molto concentrati. Nel calcio, il talento è importante, ma il cuore e la passione spesso lo sono di più”. L’Atletico Madrid quest’anno ha mostrato la sua faccia migliore proprio nelle partite ad eliminazione diretta, in particolare in Champions League. I tifosi Colchoneros sognano di poter arrivare per la 3a volta in 4 anni nella finale Europea più importante………stavolta però, con un altro finale.



As featured on NewsNow: Calcio news