Xavi Hernandez Reus e Mauricio Pochettino sono state figure di grande importanza nella storia recente di Barcellona ed Espanyol. Anche se i due, attualmente, non lavorano in Catalogna, gli screzi recenti dimostrano come entrambi siano ancora profondamente legati ai trascorsi in quel di Barcellona.

Ha fatto molto rumore, infatti, l’attacco del tecnico del Tottenham nei confronti di Xavi, accusato platealmente di aver distratto Alli e “sabotato” la corsa al titolo degli Spurs. L’ex capitano blaugrana avrebbe più volte parlato di Dele come dell’acquisto perfetto per il Manchester City dell’amico Guardiola e Pochettino non ha gradito, definendo l’ex rivale in campo un “nemico calcistico” e pure un bugiardo. L’ex manager del Southampton, per rincarare la dose, ha ricordato un episodio sgradevole in un derby dell’ormai lontano 2009, quando il Barcelonista si sarebbe buttato per conquistare il rigore decisivo, trasformato da Ibrahimovic. Un fatto antisportivo, che è rimasto ben impresso nella mente dell’argentino, utile a delineare la sua percezione di Xavi.