La domenica di Liga si apre con l’importantissima vittoria dell’ Espanyol di Quique Sanchez Flores sul campo dell’Alaves. Al Mendizorroza, decide la rete all’ 81esimo di Gerard Moreno; l’attaccante spagnolo, prima sbaglia un calcio di rigore, e poi si riscatta regalando i 3 punti alla sua squadra. Nel primo tempo a vincere è la noia. La prima occasione della partita la crea l’Alaves al 22′: Deyverson appoggia al meglio per la rovesciata di Camerasa, bravo a respingere Diego Lopez. Rispondono gli ospiti al 27’esimo, quando Reyes colpisce in pieno la traversa su calcio di punizione a Pacheco ormai battuto. Anche la ripresa non ci regala ritmi forsennati. Al 67 viene annullata una rete rete di Deyverson per fuorigioco. Cross dalla sinistra di Martin al 72′, Pacheco a vuoto, e Gerard Moreno, in precario equilibrio, non riesce a ribadire in rete. Al 78′ l’episodio che può cambiare la partita: Llorente regala il pallone a Jurado,la cui giocata viene fermata dal braccio di Alexis. L’arbitro concede il penalty. Dal dischetto si presenta Gerard Moreno ma Pacheco azzecca l’angolo e respinge la conclusione. Passano soli 3 minuti e Gerad Moreno si fa perdonare realizzando di testa sugli sviluppi di un corner. Grande momento per la squadra di Quique Sanchez Flores che conquista il 7imo punto nelle ultime 3 partite ed il quinto risultato utile consecutivo. Continuano le difficoltà tra le mura amiche per l’Alaves.

Grande occasione persa per il Valencia di Prandelli che non va oltre l’1-1 casalingo contro il Granada. Nei primi minuti di gioco, il Valencia prende l’iniziativa cercando di intimidire l’avversario; al 10′ Nani non sfrutta l’ottima azione del solito Cancelo e calcia fuori da buona posizione. Al 16′ esce fuori il Granada che con Mehdi Carcela-González va vicino al vantaggio. Ottima la parata di Diego Alves. Alla mezzora Nani costringe Ochoa ad una bella parata dopo aver colpito la palla di testa. L’iniziativa porta ancora la firma di Cancelo dalla destra. Kravets e ancora Cancelo ci provano dalla distanza prima dell’intervallo ma senza trovare la porta. Al 46′ il Granada trova il vantaggio, quando Mehdi Carcela-González  con un destro dal centro dell’area, batte D. Alves ben assistito da Kravets. Inizia la ripresa ed il Valencia trova subito il pareggio: grande giocata di Dani Parejo sulla destra, scarico all’indietro per Nani che di destro batte Ochoa. Nell’ultima mezzora, la squadra di casa cerca la rete della vittoria ma si espone anche ai contropiedi avversari. Gonzalez prima e Mario Suarez poi, cercano di cambiare il risultato senza riuscirci. La squadra di Prandelli ci prova nei minuti finali sfiorando la vittoria con Garaj ed il neoentrato Bakkali. Strepitoso l’intervento di Ochoa che nega la gioa della rete al giovane talento Belga. Il Valencia perde l’occasione di portarsi a centro classifica, mentre il granada rimane ultimo da solo a quota 5. Punto inutile per entrambi. Ochoa e Gonzalez i migliori in campo.

Continua a volare la Real Societad di Eusebio Sacristan che trova la 4a vittoria consecutiva e scavalca l’Atletico Madrid in classifica. Al 19′ Xavi Prieto porta in vantaggio gli ospiti con un destro da posizione ravvicinata. Quando sembra non saper reagire, lo Spoting trova il pareggio al 26′, quando Duje Cop trafigge Rulli con destro da fuori area che si insacca all’angolino. Nonostante la rete subita, la Real Societad continua ad esprimersi sui livelli delle ultime settimane e va vicina alla rete in diverse occasioni. Xavi prieto è il cervello della squadra, il leader che in mezzo al campo smista palloni, inventa e da qualità a tutta la manovra d’attacco. La Real è padrona del campo e al 51′ concretizza: David Zurutuza riceve il pallone da Yuri e batte Cuellar con un bel sinistro dal centro dell’area di rigore. Il nuovo vantaggio fa aumentare ancor più le certezze della squadra di Sacristan. Inigo Martinez conferma ancora una volta di essere tra i migliori centrali di Spagna, sfoderando una grande prestazione in fase di interdizione ed impostando spesso la manovra da dietro. William Josè si mangia una ghiotta occasione da rete a metà della ripresa, ma allo stesso tempo si muove benissimo e lotta su ogni pallone. Gli ospiti chiudono l’incontro con una grandissima punizione di Inigo Martinez che finisce sotto la traversa. Lo Sporting Gijon di Abelardo si conferma in crisi; la Real aggancia il Villarreal a quota 22 e sogna la Champions.

Nell’ultima partita di giornata, l’ Ahtletic Bilbao batte 1-0 il Villarreal e torna alla vittoria che mancava dal 16 ottobre. A decidere l’incontro il migliore in campo, Raul Garcia; l’ex Colchoneros si dimostra prezioso sia in fase offensiva che in quella difensiva, oltre a trovare il Tap che decide l’incontro. Bilbao al settimo posto ad un punto dall’Atletico.

 



As featured on NewsNow: Calcio news