In tempi in cui ’99 e 2000 fanno il loro esordio in Champions League, un debutto in prima squadra a 21 anni non è forse una grande notizia, ma quello di Enzo Zidane è un caso particolare. Ieri sera, in Copa del Rey, il figlio di Zinedine ha esordito nel Real Madrid firmando contemporaneamente il primo gol in assoluto con la camiseta blanca, appena 18 minuti dopo la sua entrata in campo. Certo, l’avversario era quello che era: la Cultural Leonesa, terza divisione spagnola, compagine che negli ultimi tempi è passata alle cronache per una divisa da gioco alquanto discutibile, è avversario ben modesto per il glorioso Real Madrid, che dopo il 7-1 dell’andata ha chiuso la pratica con un 6-1 casalingo. Enzo, subentrato a Isco nel secondo tempo, si è fatto subito notare dal pubblico casalingo con una ruleta ‘à la Zidane’, trovando la quarta rete dell’incontro con un destro dal limite dell’area. In panchina, papà Zizou non può che sorridere. Certo, ripercorrere la carriera della leggenda Bleu è pressoché impossibile, ma intanto, a 10 anni e 6 mesi dall’ultima volta, il Bernabeu è tornato ad esultare per un gol di Zidane, e scusate se è poco.