Al termine di una settimana particolare (con la riduzione della durata del contratto del tecnico Simeone), ma sportivamente molto positiva, l’Atletico si regala la seconda scorpacciata di reti consecutiva in campionato strapazzando, in un gremito Vicente Calderon, il malcapitato Sporting Gijon. Gli Asturiani impattano malissimo sulla partita, venendo travolti sin dai primissimi minuti di gioco.

Passano solo settanta secondi e l’Atletico si prende la leadership del match. Gameiro la tocca per Griezmann che, da solo davanti a Cuellar, fredda il portiere avversario con cattiveria e precisione. Due minuti più tardi i capitolini raddoppiano, con un super gol dell’ex attaccante di Siviglia e PSG. Felipe Luis lavora splendidamente sulla sinistra e si appoggia alla punta francese, che prende la mira ed esplode, appena dentro l’area, un destro a giro imparabile. La spinta dei padroni di casa è impetuosa per tutta la prima frazione, corroborata dalla prestazione, fisicamente dominante, dei due terzini. Da un lato Luis, e dall’altro Sime Vrsaljko spingono sull’acceleratore con costanza, e mettono cross invitanti a ripetizione. Il team di Abelardo non riesce proprio a scuotersi, e poco prima dell’intervallo esce definitivamente dalla gara con la doppietta del “petit Diable”. Conclusione mortale dalla distanza per il nazionale francese, che lascia nuovamente di stucco Cuellar, e manda i suoi alla pausa lunga sul triplo vantaggio.

Sul proscenio della ripresa (autentica formalità per i madrileni) sale il Nino Fernando Torres. L’ex Milan entra a venti dal termine al posto di Griezmann, e si scatena con due reti  personali. Alla mezzora concretizza l’ottima azione di Angel Correa (pure lui subentrato di lusso), e nel recupero trasforma un calcio di rigore, che vale il definitivo cinque a zero casalingo.

Un’autentica passeggiata dunque per gli uomini del Cholo Simeone, che salgono a quota otto in classifica, e che alla consueta solidità arretrata sembrano aver aggiunto una qualità offensiva probabilmente mai avuta prima. I colchoneros sono ora attesi dal super big match di Mercoledì al Camp Nou, contro un Barcellona ispiratissimo. Una sfida che ci regalerà sicuramente tanto spettacolo, e che rappresenterà un banco di prova molto interessante per l’equilibrio complessivo della nuova versione dell’Atleti.

 

 

 



As featured on NewsNow: Calcio news