Il campionato scozzese è praticamente arrivato al giro di boa; oggi andrà in scena la 16esima giornata. Se la parte alta della classifica sembra essere già definita, con il Celtic già in fuga e con partite da recuperare, molto più interessante è la bagarre per i playout. Dal Motherwell sesto in classifica (ultimo posto per i playoff) al Partick ultimo classificato ,la distanza è infatti di solo due punti, quindi la sensazione è che il campionato si infiammi sempre di più con il prosieguo delle giornate. Lo dimostra la vittoria del Dundee sull’Inverness (inutile il goal di Tremarco nel finale) nell’ultimo turno. Il match clou è sicuramente all’Ibrox, dove il Rangers ospita l’Aberdeen. I “Gers” sono ancora imbattuti in casa, ma l’Aberdeen è la seconda migliore squadra dopo il Celtic per punti in trasferta, con 4 vittorie e 1 pareggio su 7 partite.

Motherwell-Celtic invece aprirà le danze alle 13:15. I padroni di casa vengono da una brutta sconfitta in casa dell’Hearts e sicuramente avranno voglia di fare punti per tenere al sicuro il sesto posto e il conseguente accesso ai playoff. Rodgers invece potrebbe tenere qualche suo uomo chiave a riposo in vista della trasferta di Manchester, seppur in coppa non abbiano molto da dire.

Le altre partite della 16esima giornata

Hamilton-Partick: Scontro fondamentale di bassa classifica. I padroni di casa vengono da tre pareggi consecutivi, gli ospiti da tre sconfitte consecutive. Ma l’Hamilton può contare su un Ali Crawford in più, già a quota 6 marcature.

Kilmarnock-Dundee: altro discorso interessante in chiave salvezza. I padroni di casa stanno affrontando un periodo no, con un solo punto nelle ultime tre giornate, che li ha fatti relegare al penultimo posto. Di tutt’altro avviso il Dundee, dove le 3 vittorie nelle ultime 4 giornate gli hanno permesso di scalare posizioni raggiungendo il Motherwell sesto.

Ross County-Hearts: partita sulla carta non tanto impegnativa quella di Jamie Walker (già a quota 6 reti) e compagni, carichi dalla vittoria in settimana sui rivali. Il ruolino casalingo del Ross è il peggiore della Premiership, con 1 vittoria e 3 pareggi, sempre su 7 partite, nonostante le prestazioni di Liam Boyce (6 reti).

St. Johnstone-Inverness: i padroni di casa a sorpresa si trovano al quinto posto, a meno 5 dall’Aberdeen (che però ha una partita da recuperare), e sicuramente avranno voglia di rifarsi, visti i due punti ottenuti nelle ultime 4 giornate. I “Caley Jags” invece non stanno affrontando un ottimo momento, come spiegato dalle 3 sconfitte consecutive. E inoltre dovranno fare a meno di Horner, espulso nel finale contro il Dundee.

di Marco Ventimiglia



As featured on NewsNow: Calcio news