I campioni in carica non tradiscono le attese. Piegano nella stracittadina di Lisbona lo Sporting. Il Porto e il Braga vincono senza intoppi, ed inseguono a distanza.

Nella partita più attesa di giornata, il Benfica vince per 2-1 sullo Sporting.
L’atmosfera nella capitale lusitana era elettrica per questa sfida. Le due squadre hanno rispettato le attese della vigilia, giocando per lunghi tratti ad armi pari. I campioni in carica, hanno avuto la pazienza necessaria per aspettare gli episodi giusti, per spostare l’equilibrio dell’incontro dalla loro
parte.
Salvio al 24’ ha sbloccato il risultato, terminando un’azione da manuale, orchestrata dagli uomini di Rui Vitoria. William Carvalho e Martins, hanno provato a ristabilire la parità ma Ederson Moraes si è fatto trovare pronto.
Dove non è arrivato il portiere ci ha pensato il palo a salvare le “Aquilas” su preciso tiro di Dost.
Al 47’ il messicano Jimenez ha fatto esplodere il “Da luz” per il raddoppio dei bianco-rossi. Gli uomini di Jorge Jesus hanno la forza per dimezzare lo svantaggio con Dost al 69’ ma, di fatto, la loro spinta propulsiva finisce li.

Fereinse battuta severamente in casa dal Porto per 0-4
Gara subito in discesa per gli ospiti che già al 3’ si trovano con l’uomo in più per l’espulsione di Icaro. Sul rigore scaturito dall’episodio precedente, i bianco-blu passano con Andre Silva.
I padroni di casa colpiscono il palo al 16’di Luis Aurelio, poi si assiste a un crescendo dei “Dragones” che segnato a ripetizione, con Brahimi al 33’ Ivan Marcano al 50’ e completano il poker con Andrè Silva al minuto 66.
Per la squadra di Santa Maria da Feira un tonfo che fa piombare la compagine di Mota, in piena zona retrocessione.

Il Braga s’impone di forza per 3 a 0 sul Pacos Ferreira.
Grazie ad un Rui Fonte subentrato dalla panchina, in formato trascinatore, (sue le marcature al 16’ e al 65’) lo Sporting si mantiene in solitaria in quarta posizione.
L’incontro non è mai stato in discussione, Wilson Eduardo ha vestito al meglio i panni dell’uomo assist (in due goal ha messo lo zampino), regalando giocate di pregevole fattura. Riccardo Horta al 23’ ha confermato la sua attitudine in questa stagione, a trovare il goal con un’impressionante regolarità.

Boccata d’ossigeno per il Vitoria Setubal che piega in casa l’Estoril per 2-0.
I “Sadinos” tornano al successo casalingo, che mancava in campionato dal 28 agosto. Dopo una mezz’ora in cui gli ospiti si fanno preferire, a cavallo dell’intervallo i bianco-verdi chudono l’incontro. Joao Amaral al 30’ è il lesto sulla respinta del portiere dopo un tiro bomba di Nuno Pinto. Al 50’ Edinho si inserisce in area nelle maglie avversarie, e con un preciso diagonale mette tranquilli gli spettatori del Bonfim.

Belenenses si impone in casa, di misura, sul Maritimo per 1-0.
Prova autoritaria dei bianco-blu che malgrado il minimo scarto nel punteggio, sfornano una prestazione convince per tutto l’arco della gara. Ispirati da uno Sturgeon in giornata di grazia (autore dell’assist con un favoloso colpo di tacco) i capitolini segnano il goal decisivo con Gerso Fernandes al 28’. Dal canto loro gli isolani, deludono, non rendendosi mai pericolosi nell’arco dell’intera partita,dalle parti di Joel Castro.

Il Chaves nel recupero piega una coriacea Moreirense per 2-1.
I bianco-blu in casa si confermano un avversario temibile per tutti. Al 16’ con una splendida rovesciata di William, gli uomini di Simao si portano in vantaggio. I bianco-neri, si riorganizzano prontamente, e pervengono al pareggio con una giocata da attaccante consumato, da parte di Boateng al 33’. I padroni di casa, pur esercitando una lunga supremazia territoriale, non riescono a sfondare il muro eretto dagli ospiti. In pieno recupero, un colpo di testa del subentrato Rafael Lopes, regala i 3 punti al Chaves.

Torna al successo esterno il Vitoria Guimaraes sul campo del Boavista 1-2
Ad Oporto partenza sprint per entrambe le contendenti. Sono gli ospiti a portarsi avanti al 3’, con un colpo di testa di Texeira. Neanche il tempo di assaporare il vantaggio, che le “Pantheras” impattano il risultato al 5’ con Phelipe Sampaio. I “Conquistatores Alfonsinos” chiudono nella propria metà campo la squadra di Oporto, per lunghi tratti del match. Al 68’ Hurtado direttamente da calcio piazzato, regala i 3 punti alla squadra di Pedro Martins. 5 successo esterno in questo campionato per la squadra di Guimaraes.

Vittoria roccambolesca per 3-2 del Nacional sul Tondela.
Partita vietata ai cardiopatici a Funchal. I giallo-verdi ospiti si trovano al XX’ con il doppio vantaggio grazie alle reti di Wagner al 23’ e Cardoso al 30’
Gli isolani non si danno per vinti, grazie ad un autogoal di Kaka al 62’ e Cesar al 65’ rimettono in parità l’incontro. All’89’ con Bonilla completano l’insperato sorpasso, e chiudono tra il tripudio dei propri increduli sostenitori.

Affermazione di vitale importanza, in chiave salvezza, per la squadra dell’isola di Madeira.
Il pesante stop, per come si è configurato, lascia il Tondela ultimo da solo sul fondo della classifica.

di Luca Satragno



As featured on NewsNow: Calcio news