Il duro scontro tra la Catalogna ed il governo centrale di Madrid ha avuto importanti ripercussioni anche sul mondo del calcio. Domenica scorsa il Barcellona aveva deciso di giocare a porte chiuse il suo impegno di campionato contro il Las Palmas in segno di protesta per le gravi violenze attuate dalle forze della “Guardia Civil” nei confronti degli elettori catalani che si erano recati ai seggi.

Tra questi c’era anche Piqué che aveva immortalato il momento della votazione, condividendolo poi attraverso i social. A fine gara il difensore era inoltre scoppiato in lacrime di fronte ai giornalisti, ammettendo di essere pronto a fare un passo indietro e a ritirarsi dalla Nazionale, qualora la Federazione Spagnola lo avesse ritenuto un “peso” per la squadra.

Piqué ieri si è regolarmente presentato all’allenamento della Nazionale a Madrid, in vista dei prossimi decisivi impegni decisivi contro Albania ed Israele. Al momento del suo ingresso in campo, però, un nutrito gruppo di tifosi spagnoli lo ha subissato di fischi, intonando cori che lo esortavano a lasciare la Nazionale e inveendo pesantemente, anche con gravi insulti, nei suoi confronti.

 



As featured on NewsNow: Calcio news