Vince ancora il Basilea, che porta a tredici i punti di vantaggio sulle seconde in classifica, pareggia il Lugano, vincono Grasshopper e Losanna. Classifca così  molto corta, che vede sei squadre in soli tre punti, dal secondo al settimo posto.
I campioni di Srvizzera, ancora imbattuti, hanno vinto 3-1 sul campo del San Gallo. Passano in vantaggio Proprio i padroni di casa con Aratore, ha pareggiato Delgado al 25’, mentre un autogol di Gelmi ha permesso agli ospiti di prendere il comando delle operazioni. L’ex romamista Doumbia ha poi fissato il punteggio sul 3 a 1.
Pari del Lugano sul campo del fanalino di coda Thun, ultimo in classifica e reduce da quattro sconfitte consecutive. Le reti, tutte nel secondo tempo, di Sabbatini e del solito macedone Alioski per i ticinesi, Hediger e Fassnacht per il Thun.
Il Grasshopper di Pier Tami ha battuto 2-1 il Vaduz grazie a una doppietta dell’islandese Runar Sigurjonsson, al quale ha risposto Kukuruzovic. Per la squadra di Zurigo si tratta del quarto successo casalingo in quattro gare. Posta piena anche per il Losanna con il 3-1 a Lucerna, e aggancio al secondo posto, condiviso con Young Boys e Lugano. In vantaggio però ci era andato il Lucerna con il solito M. Schneuwly,. Il sorpasso è poi arrivato con il panamense Torres Tejeda, che al 59′ ha approfittato di un errore di posizionamento della retroguardia di casa, e ancora con Margiotta, che al 73′ ha chiuso la partita.
In Challenge League pari dello Zurigo sul campo dell’Aarau, con gli zurighesi mantengono comunque la vetta della classifica con 23 punti, a più quattro sul Neuchatel Xamax, e a più cinque sullo stesso Aarau.
NONA GIORNATA:
Lucerna – Losanna 1-3
S.Gallo – Basilea 1-3
Thun – Lugano 2-2
Grasshopper – Vaduz 2-1
Sion – Young Boys 0-0
CLASSIFICA:
Basilea 27
Young Boys 14
Losanna 14
Lugano 14
Lucerna 13
Grasshopper 12
Sion 11
San Gallo 9
Vaduz 8
Thun 6