Nella 26esima giornata dell’Eliteserien (campionato norvegese), che ormai volge al termine con l’ennesima, scontata vittoria del Rosenborg, uno dei match più emozionanti è stato sicuramente il pirotecnico pareggio 3 a 3 tra Sogndal e Sarpsborg. La prima aveva bisogno di punti per evitare lo spareggio per non retrocedere (Tromso, Kristiansund e Lillestrom sono quelle che insieme ai biancoazzurri, rischiano al momento di più) l’altra invece, per volare verso gli spareggi per la prossima Europa League. Alla fine, a recriminare di più, sono però stati proprio i padroni di casa che sono stati raggiunti all’ultimo respiro da una rete di Matti Lundi Nielsen che con una doppietta, ha salvato i suoi da una capitolazione che avrebbe complicato di molto i piani dei bianconeri, visto che lo Stromsgodset, avanza minaccioso. A mettersi in luce in questo coloratissimo match, due centrocampisti africani: il ghanese Koomson per i padroni di casa, ed il giovanissimo senegalese classe 99’, Krepin Diatta, per gli ospiti. Il primo, autore di una bellissima rasoiata nell’angolino che ha permesso ai ragazzi di di Eirik Bakke, di portarsi sul momentaneo 2 a 1, il secondo, autore del goal di testa che ha aperto le danze, oltre all’importantissimo assist finale che ha permesso ai biancoazzurri di uscire indenni dal “Fosshaugane Campus”. Due tra i numerosi calciatori del Continente nero che militano nei campionati nordici e che hanno la possibilità di sbocciare e maturare lentamente, senza quelle pressioni che di solito ci sono nei maggiori campionati europei.

Koomson in particolare, sta da tempo affermandosi come uno dei calciatori di maggior talento dell’Eliteserien. Dotato di una grande velocità unita ad un’ottima tecnica individuale ed una buona capacità di inserimento negli spazi che lo hanno portato a timbrare sin qui il cartellino, già 7 volte in stagione, il ventiduenne già nel giro della Nazionale ghanese, potrebbe già essere pronto a misurarsi in un campionato dal coefficiente di difficoltà più elevato. Nel top 11 della settimana, si è guadagnato nuovamente un posto d’onore in attacco, accanto a Bendtner del Rosenborg e Rashani dell’Odd. Ecco nel dettaglio, la formazione completa.

(3-4-3)

Origi (Lillestrom); Jaager (Valerenga); Sarr (Molde), Bergan(Odd); Rindaroy (Sogndal), Stengel (Valerenga), Nielsen (Sarpsborg), Juklerod (Valerenga), Rashani (Odd), Bendtner (Rosenborg), Koomson (Sogndal).

Di Pasquale De Falco.



As featured on NewsNow: Calcio news