Rimangono ancora a secco di vittorie in questa Premier Foxes e Gunners, che non vanno oltre lo 0-0 al King Power Stadium. Per i campioni d’Inghilterra è un esordio casalingo piuttosto deludente e, dopo la sconfitta della prima giornata contro l’Hull, qualcosa sembra preoccupare Claudio Ranieri. Primo punto stagionale per entrambe le compagini.

LE SQUADRE – Molti cambi di formazione nel Leicester di Ranieri, con il ritorno importante di Huth al fianco di Wes Morgan come centrale di difesa. A centrocampo finiscono in panchina King e Gray, sostituiti rispettivamente da Mendy e Albrighton. Muta anche il compagno d’attacco di Jamie Vardy: sostituito infatti dopo la prima uscita stagionale Musa, al suo posto il giapponese Okazaki. Cambia molto anche Arsene Wenger che fa esordire a centrocampo il nuovo acquisto Xhaka al fianco di Coquelin. In difesa rientra Koscielny che sostituisce Chambers. Davanti ancora fuori Giroud, sostituito da Sanchez; scala sulla trequarti Walcott, accompagnato da Cazorla e Chamberlain.

LA PARTITA  Primo tempo tutto appannaggio dei Gunners, che provano a cingere d’assedio il fortino costruito da Claudio Ranieri. La prima occasione arriva al 24’ con Oxlade-Chamberlain che “fa la barba al palo” alla sinistra di Schmeichel con un bellissimo tiro a giro di destro dal limite dell’area. Alla mezzora i londinesi sfiorano ancora una volta la rete con la punizione dalla trequarti di Cazorla che, con una traiettoria velenosa, costringe il portiere danese alla parata. Sul finire del primo tempo i padroni di casa mettono la testa fuori dalla propria metà campo e protestano per un fallo su Drinkwater nell’area dei Gunners, l’arbitro Clattenburg dice di no. Si va al riposo a reti bianche. Nel secondo tempo scende in campo un Leicester diverso e più propositivo, anche per l’ingresso di King e Ulloa. Intorno all’ora di gioco le Foxes sfiorano la rete ma, prima Mahrez (su punizione) e poi Vardy, calciano alto sopra la traversa difesa da Cech. Nei Gunners entrano prima Wilshere poi Ozil, ed è proprio quest’ultimo a impensierire Schmeichel a cinque minuti dalla fine con un bel diagonale di sinistro, molto attento il portiere che para con i piedi. Negli ultimi minuti di gioco arriva la più grande occasione del match per i padroni di casa: Mahrez si ritrova a tu per tu con Cech, il portiere è bravissimo a respingere il tiro a botta sicura dell’algerino, mantenendo il risultato sullo 0-0.



As featured on NewsNow: Calcio news