United, chi esce a Gennaio?

Calcio inglese 29 ottobre 2016 Redazione


Di Simone Moscufo.

Il Manchester United non sta attraversando un bel periodo. Il responsabile di tutto ciò è stato identificato dai media in Jose Mourinho, non solo per le sbagliate scelte tecniche e tattiche, ma soprattutto per alcuni esuberi di primo livello, non venduti in estate. I giocatori in questione sono Schweinsteiger, Schneiderlin, Darmian e Depay.

Ha fatto tanto clamore la decisione di Mou di lasciare fuori rosa un campione come Bastian Schweinsteiger, giocatore che in carriera ha vinto praticamente tutto (Champions League, campionati tedeschi e Mondiale con la Germania) e che può dare sicuramente più qualità al centrocampo dei Red Devils; per non parlare dello stipendio che percepisce il tedesco. 14, 3 milioni di sterline annualmente, esagerati non di certo per le qualità del giocatore ma piuttosto per il fatto che questo vada in tribuna ogni partita. Ecco allora che si sono accesi i rumors di mercato che lo rivorrebbero in Germania o negli Stati Uniti (in particolare Dallas ha mostrato interesse). Al momento, l’unica cosa che sembra certa è che Schweinsteiger non tornerà a vestire la maglia dei Red Devils all’Old Trafford.

Altro strano caso è quello di Morgan Schneiderlin: giocatore di grandi abilità tecniche, sbocciato nel Southampton dove nel 2015 è stato prelevato dallo United per ben 35 milioni di euro. Van Gaal stravedeva per lui, facendogli disputare nella stagione 2015/16 ben 29 presenze (ma realizzando solo 1 gol), dandogli in mano la regia del centrocampo. Mourinho invece non lo vede, gli preferisce Herrera, Pogba, Carrick e Fellaini, troppi per riuscire a scavallare le gerarchie; motivo per cui il francese starebbe pensando ad una addio nell’imminente mercato di gennaio.

Stesso discorso per Matteo Darmian: scelto da Van Gaal, acquistato dal Torino per 20 milioni di euro, disputa una discreta stagione con lo United, riuscendo più volte ad accaparrarsi l’applauso dei tifosi. Con Mourinho le cose son cambiate radicalmente, il portoghese gli preferisce Antonio Valencia (che in realtà sarebbe un esterno di centrocampo) come terzino destro, considerandolo più maturo dell’italiano sia in fase di spinta che in quella di copertura, e spesso lo supera nelle gerarchie anche il diciottenne Timothy Fosu-Mensah. Ma un talento come Darmian non può di certo restare a guardare in panchina, soprattutto se vuole rimanere nel giro della Nazionale: a gennaio si potrebbe cambiare maglia, con Inter e Barcellona pronti a darsi battaglia per il terzino.

L’ultimo esubero è Memphis Depay. L’ala olandese giunta a Manchester con l’appellativo di “Nuovo CR7”, ma la realtà è stata molto diversa dalle aspettative: costato 30 milioni di euro, Depay ha collezionato 44 presenze e soltanto 7 gol, un bottino davvero risicato per un giocatore dalle grandi qualità calcistiche. Mourinho nelle ultime partite gli ha dato un minimo di fiducia, facendolo subentrare nei minuti finali, ma il giocatore appare spesso confuso, incerto e con tanta voglia di strafare, forse troppa per riuscire a giocare bene. La cessione a gennaio potrebbe essere una soluzione positiva soprattutto per il ragazzo che è in cerca di minuti e che fisicamente sta benissimo; le richieste arrivano anche dall’Italia (Juventus, Roma e Milan).



As featured on NewsNow: Calcio news