Il derby di Londra tra Tottenham e West Ham chiude il programma del sabato di Premier League. La gara si sviluppa fin da subito su ritmi piuttosto elevati con il Tottenham che evidenzia nelle prime fasi di gioco una predominanza territoriale piuttosto marcata. La squadra allenata da Pochettino trova anche la via della rete al sesto minuto, con Eriksen, ma il gol viene annullato per la posizione irregolare del nazionale danese. Complessivamente, però, la supremazia espressa dal Tottenham si rivela abbastanza sterile dal punto di vista della pericolosità offensiva e, infatti, al 24^ sono gli Hammers a passare in vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. battuto da Payet. Kouyaté spedisce la sfera sulla traversa, sul rimbalzo ci pensa il solito Antonio a convertire in rete, trovando il sesto sigillo stagionale in Premier. Dopo essere andati sotto nel punteggio i padroni di casa riprendono ad attaccare con maggiore decisione, ma in realtà non riescono a creare occasioni da rete veramente significative e dunque il West Ham va al riposo in vantaggio.

In apertura di ripresa è la formazione allenata da Bilic ad andare vicinissimo al raddoppio con un contropiede di Payet, che viene però fermato al momento della conclusione da un grandissimo intervento in scivolata di Vertonghen. Pochi minuti più tardi il Tottenham trova il gol del pareggio con il giovanissimo Winks, che è il più rapido di tutti ad approfittare di una respinta corta di Randolph su una conclusione ravvicinata di Janssen. La formazione di Pochettino prende coraggio e, nei minuti successivi, continua ad impegnare severamente il portiere del West Ham in più circostanze. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo è però ancora la formazione ospite a tornare in vantaggio. Arriva, infatti, un penalty concesso dall’arbitro per un fallo dello stesso Janssen ai danni di Reid. Ad incaricarsi della trasformazione del penalty è l’argentino Lanzini che spiazza Lloris. Gli Spurs si trovano costretti a cercare la rimonta per la seconda volta ed iniziano ad aumentare considerevolmente la pressione offensiva pur senza creare particolari pericoli per la porta di Randolph.

All’88º, però, Kane regala il gol del pareggio arrivando per primo su un traversone del coreano Son. Le emozioni però non sono ancora finite e la squadra di Pochettino riesce addirittura a ribaltare completamente il risultato, grazie ad un calcio di rigore conquistato dallo stesso esterno coreano Son. In quest’occasione viene anche espulso per proteste proprio Reid. È sempre Harry Kane a trasformare il calcio di rigore nel punto del definitivo 3-2, che regala tre punti preziosissimi al Tottenham, proprio nella giornata in cui molte delle principali rivali dei londinesi  hanno perso punti. Per la formazione di Bilic la graduatoria rimane piuttosto delicata in quanto gli Hammers conservano appena un punto di vantaggio sulla zona retrocessione.



As featured on NewsNow: Calcio news