In attesa del Monday Night, che vedrà di fronte Liverpool e Manchester United, la domenica di Premier League ci offre due partite non di cartello, quelle tra Middlesbrough e Watford e quella tra Southampton e Burnley, che però potrebbero dare diversi spunti.

Al Riverside Stadium, nonostante la netta supremazia del Boro, gli Hornets di Walter Mazzarri riescono a strappare i tre punti sfruttando praticamente l’unico tiro in porta dei londinesi. A segno, tra l’altro con un grandissimo gol da fuori area, è Josè Holebas, vecchia conoscenza del nostro calcio (ha giocato alla Roma nella stagione 2014/2015). Inutili, per il Boro, i tentativi di Ramirez e Negredo, sicuramente tra i più propositivi per la squadra allenata da Karanka. Il Watford vola a 11 punti, agganciando Crystal Palace e Bournemouth. Resta, invece, appena fuori dalla zona retrocessione il Middlesbrough, che nelle ultime 5 partite ha collezionato appena 1 punto ( 1-1 contro il West Ham).

Nel secondo e ultimo match delle domenica, il Southampton di Puel (prossimo avversario dell’Inter in Europa League) affronta il Burnley di Sean Dyche, reduce da una serie di 4 punti in 4 partite.

Sin dai primi minuti, i Saints provano a dirigere il match sui propri binari: ci provano, in ordine, Austin, Tadic e Redmond, ma è bravo Tom Heaton a mantenere imbattuta la sua porta. I Clarets, nella prima frazione, non si vedono praticamente mai, e Forster non deve compiere alcuna parata.

La pressione dei ragazzi di Puel non cala nella ripresa, e, al 52′, arriva il gol del vantaggio: corner di Tadic, sponda di Van Dijk e, davanti alla porta, Charlie Austin trova la via del gol, meritato per quello visto finora. 9 minuti e arriva il 2-0: altro corner, stavolta battuto da Davis e palla che arriva a Redmond, che fa partire un missile che si spegne all’angolino destro della porta difesa da Tom Heaton. Al 61′, il match è virtualmente chiuso. Passano appena 5′ e arriva anche il 3-0: fallo di Gudmundsson in area su Austin, lo stesso centravanti inglese si presenta dagli 11 metri e batte per la seconda volta Heaton in questa partita. Il St.Mary’s è una bolgia, il Southampton lancia un messaggio all’Inter per il match di giovedì con una prestazione più che convincente. Al 72′ arriva il gol della bandiera per i Clarets: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Tadic atterra Mee in area e, per il signor Mike Dean, non ci sono dubbi nel dare il rigore. Dagli 11 metri si presenta Sam Vokes, che batte Forster, trovando il suo secondo gol in campionato. Il resto è pura amministrazione per i Saints, che trovano, con questa vittoria, il quarto risultato utile consecutivo.


http://gty.im/615026490



As featured on NewsNow: Calcio news