Avere gli occhi puntati su qualsiasi tua mossa? E’ possibile, se sei l’astro nascente del calcio inglese, sei già conteso da mezza Europa e ti chiami Dele Alli. Il gioiellino del Tottenham ha recentemente concluso il suo rapporto di lavoro con il procuratore e l’agenzia che lo accompagnavano sin da quando aveva 15 anni: Rob Segal e la Impact Sports Management. Quando un calciatore del suo calibro finisce con il ritrovarsi senza procuratore, scatta un po’ lo stesso meccanismo di quando la ragazza più bella della scuola torna single: tutti la vogliono, ma alla fine probabilmente se la contenderanno i ragazzi più belli e popolari. Ora, qualcuno potrà dissentire sulla bellezza di Jorge Mendes e Mino Raiola, ma sicuramente non sulla popolarità: il portoghese ha nel suo roster giocatori del calibro di Cristiano Ronaldo e allenatori come Mourinho, mentre il campano rappresenta i vari Ibrahimovic, Pogba, Lukaku e chi più ne ha più ne metta. Per Mendes, Dele sarebbe il secondo inglese, poichè già cura gli interessi di Andre Gray del Watford, mentre per Raiola sarebbe il primo.

Indipendentemente da chi la spunterà alla fine, una cosa è sicura: nella gestione della sua carriera e di tutti gli aspetti a essa connessi avrà un ruolo fondamentale Harry Hickford, amico di famiglia e coinquilino di Dele sin dall’età di 15 anni.