È il derby londinese tra Crystal Palace e West Ham a concludere il programma del sabato dell’ottava giornata di Premier League. Partita molto delicata per la formazione allenata da Bilic, che in questo avvio di campionato ha avuto un rendimento abbondantemente al di sotto delle aspettative iniziali di società e tifosi, tanto che la posizione dell’allenatore croato è ormai da settimane piuttosto traballante. Dal canto suo, la formazione di Alan Pardew è stata protagonista di un buon inizio di torneo, anche grazie al buon apporto garantito dai nuovi acquisti, su tutti quello di Christian Benteke.
La partita si sviluppa fin da subito su ritmi piuttosto blandi e la prima occasione di un certo rilievo arriva soloal quarto d’ora di gioco quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore del West Ham,  Kouyaté svetta più in alto di tutti, ma sceglie la sponda per un compagno anziché battere direttamente verso la porta di Mandanda e l’occasione sfuma malamente. In quest’occasione sono da registrare anche le proteste dello stesso ex Anderlecht, che si lamenta con forza, reclamando un calcio di rigore per un’eventuale trattenuta ai suoi danni, che le immagini televisive hanno sostanzialmente confermato. La partita si sblocca al 19º quando una combinazione tra il terzino Cresswell e Manuel Lanzini mette il giocatore argentino nella condizione di battere a rete da distanza molto ravvicinata, e regalare il vantaggio ai suoi. Dopo la fiammata piuttosto isolata, i ritmi tornano piuttosto bassi ed entrambe le squadre non creano particolari presupposti per trovare la via della rete durante la fase centrale della prima frazione di gioco. La seconda occasione degna di nota arriva al 38º, sempre sugli sviluppi di un calcio d’angolo, battuto da Payet. Questa volta è Simone Zaza a svettare più in alto di tutti, ma il colpo di testa dell’ex attaccante di Sassuolo e Juventus si perde alto sopra la traversa. Allo scoccare del 45º in una delle rare iniziative offensive del Palace, la formazione di casa trova il calcio di rigore, concesso per un fallo di Angelo Ogbonna ai danni di Christian Benteke. È lo stesso attaccante belga a presentarsi sul dischetto, ma fallisce la trasformazione, sparando alto sopra la traversa. Un minuto più tardi è ancora lui ad andare nuovamente vicinissimo al gol con un colpo di testa ravvicinato che scheggia il palo della porta difesa da Adryan. Si incendia dunque negli ultimi minuti di gioco un primo tempo che per lunghissimi tratti è stato bruttino ed ampiamente condizionato dal terreno di gioco, reso piuttosto pesante dalla fitta pioggia caduta su Selhurst Park.

Anche la seconda frazione parte su ritmi piuttosto blandi, e la prima occasione significativa arriva al 55º sugli sviluppi di un’azione rapida di contropiede. Combinazione tecnicamente egregia tra Zaza e Payet, e il francese si prende va al tiro pericolosamente, neutralizzato dalla parata plastica di Mandanda. Poi il Crystal Palace aumenta considerevolmente la pressione offensiva ed al 63º la squadra di Alan Pardew reclama (inascoltata) la concessione di un nuovo calcio di rigore, per un fallo di Cresswell nei confronti di Zaha. La spinta dell’esterno difensivo del West Ham sembra in effetti essere decisiva per sbilanciare l’ex giocatore del Manchester United.

La gara vive una nuova fase piuttosto concitata intorno al 70º, quando nel giro di pochissimi istanti il West Ham prima si lamenta per un fallo di Cabaye su Cresswell, e poi si ritrova invece in dieci uomini per la doppia ammonizione comminata ai danni dello stesso Cresswell per unfallo su Zaha. La superiorità numerica e la necessità di recuperare il risultato spinge la formazione di casa ad alzare ulteriormente il baricentro, ma i pericoli creati alla retroguardia del West Ham spesso sono soltanto espressione di iniziative individuali piuttosto che di una manovra collettiva organizzata ed efficace. Al 93º minuto è Wickam ad impegnare severamente il portiere del West Ham Adryan con un colpo di testa ravvicinato che lo spagnolo riesce però a deviare con un grandissimo colpo di reni. Nonostante questo brivido finale la formazione di Bilic riesce a difendersi con ordine, e porta a casa un risultato preziosissimo.



As featured on NewsNow: Calcio news