di Simone Moscufo.

Il Cardiff City sta attraversando un brutto periodo in campionato: 23esimo posto (penultimi) con soli 8 punti in 11 partite, secondo peggior attacco con 8 gol e terza peggior difesa con 19 gol subiti. Momentaccio per una squadra che fino a due stagioni fa militava nella massima divisione inglese; la dirigenza ha voluto così fare una mossa pesante: cambio di allenatore e acquisto di 3 giocatori svincolati (quello che offre il mercato, pur di cambiare marcia).

Il 4 ottobre viene dunque esonerato il manager Paul Trollope e tutti i suoi assistenti, e come suo sostituto è stato scelto l’esperto Warnock, tipico allenatore britannico che ha guidato diversi club inglesi come Crystal Palace, Huddersfield, Leeds, Qpr e Rotherham, e ha già vinto una Championship con il Queen’s Park Rangers nella stagione 2010-11.

Warnock accortosi della grave situazione in cui galleggia il club, ha deciso di intervenire subito sul mercato e visionando i giocatori svincolati, sono stati presi Junior Hoilett, Sol Bamba e Marouane Chamakh. Il primo è un’ala sinistra, cresciuto nell’Accademy del Blackburn, è stato voluto fortemente dal nuovo manager dopo averci già lavorato a Londra con il Qpr. Bamba è un difensore centrale, di grande esperienza e forte fisicamente, e ha parlato ai microfoni di una radio locale dicendo: “Sono molto eccitato di essere qui, conosco questo campionato molto bene e voglio aiutare il club ad uscire da questa situazione attraverso l’esperienza”; su di lui Warnock ha detto: “Provai a comprarlo più volte quando giocava al Leicester City, ma non ci riuscì, mentre ora si è presentata l’occasione giusta e non me la sono fatta perdere. Sol è un leader, è un valore aggiunto a questa squadra”. Più conosciuto è l’ultimo acquisto dei Blue Birds, Marouane Chamakh: l’attaccante marocchino ha vestito le maglie di Bordeaux, Arsenal, West Ham e Crystal Palace. Ma, nonostante le sua grandi abilità, non è mai riuscito a lasciare il segno in Inghilterra, ecco allora che si presenta quest’occasione in Championship con il Cardiff per far ricredere la massa sulle sue qualità.

Anche lui, come Hoilett, è già stato sotto la guida di Warnock durante il periodo al Crystal Palace, e queste sono le sue prime parole. “Conosco l’allenatore e sono molto orgoglioso di lavorare con lui qui al Cardiff. Questo club dovrebbe essere in cima alla classifica e voglio aiutarli a salire la classifica, non vedo l’ora di incontrare i miei nuovi compagni e di iniziare. Sono ansioso di segnare per la mia nuova squadra”; ma le condizioni di Chamakh sono ancora tutte da valutare, infatti il marocchino è alle prese con un infortunio ancora da smaltire totalmente (qualche settimana fa fece un provino con il West Bromwich Albion, ma fu scartato per la sua condizione fisica), così Warnock ha detto:“Marouane ha firmato un contratto breve, fino a gennaio, per la valutare le sue condizioni”, ma ha poi aggiunto: “Mi ha impressionato durante il mio periodo al Crystal Palace, è un giocatore versatile, può sicuramente far bene”.

Insomma dopo il periodo nero, a Cardiff forse è arrivata un po’ di luce, portata dal nuovo manager a da tre giocatori di grande esperienza e tecnica, vedremo se Warnock riuscirà davvero a far “spiccare il volo” di nuovo ai BlueBirds.



As featured on NewsNow: Calcio news