Un 3-4-3 per questa nona giornata di Bundesliga, che ha visto le conferme di Bayern Monaco, RB Lipsia, Hoffenheim e Colonia, tutte appaiate nel giro di cinque punti nelle prime quattro posizioni in classifica. Non solo: a presenziare in questa variegata Top 11 tedesca vi sono anche giocatori provenienti dalle rose di Bayer Leverkusen, Friburgo e Mainz, con queste ultime due compagini che stanno facendo particolarmente divertire il proprio pubblico in una stagione dove è davvero difficile pronosticare chi potrà conquistarsi un sudato piazzamento europeo.

cattura

IN PORTA: La nona giornata di campionato si apre col primo dei soli due pareggi visti in questo turno. Per altro, entrambi a reti bianche: nell’anticipo del venerdì sera i protagonisti tra Borussia Moenchengladbach e Eintracht Francoforte sono stati soprattutto i portieri, Yann Sommer e Lukas Hradecky, che hanno permesso alle rispettive compagini di guadagnare, tra le mura del Borussia Park, un comunque positivo punto. Noi, tuttavia, ci sentiamo di premiare in particolar modo il portiere finlandese: la parata della serata infatti è stata quella dell’ex-Brondby che, al 72’, ha negato ad Oscar Wendt il vantaggio casalingo, deviando il tiro dello svedese sulla traversa. Una sicurezza, grazie alla quale l’Eintracht naviga tranquillamente in acque europee.

IN DIFESA: Nella nostra linea difensiva a tre si conferma con prepotenza Niklas Süle, protagonista dell’importante vittoria dell’Hoffenheim sull’Hertha Berlino, per 1-0. Il giovanissimo difensore tedesco (classe ’95) a prestazioni difensive sontuose combina anche un ottimo fiuto da goleador, che in questo caso ha permesso alla formazione di Sinsheim di conquistare i tre punti contro la squadra di Pal Dardai. Chapeau. Al suo fianco, non può mancare un altro classe ’95, stavolta croato: parliamo di Tin Jedvaj, che ha sostituito con grande classe Jonathan Tah siglando anche la rete del definitivo 1-2 per il Bayer Leverkusen, che ha espugnato ancora una volta la Volkswagen Arena di Wolfsburg. Importante anche la prestazione di Naldo: il centrale brasiliano, giunto quest’estate a Gelsenkirchen da Wolfsburg, è stato la colonna portante insieme a Howedes della difesa dello Schalke nel pari a reti bianche del Westfalenstadion, nel derby della Ruhr contro i cugini del Borussia Dortmund.

A CENTROCAMPO: Si sta sempre più confermando giocatore di spessore Yunus Malli, nel cuore del gioco del Mainz e nella Bundesliga in generale. Il centrocampista turco ha aperto le marcature nel 2-0 inflitto all’Ingolstadt, da calcio di rigore, dimostrandosi ancora infallibile cecchino dagli undici metri. Spazio, nella linea a quattro, anche a Vincenzo Grifo: l’italiano è stato il protagonista della promozione del Friburgo la scorsa stagione, ma la cosa straordinaria è che si sta confermando ad alti livelli anche nel massimo campionato teutonico, a suon di assist e gol, l’ultimo dei quali nella pesante sconfitta inflitta al Werder Brema in terra anseatica. Al loro fianco non può mancare Thiago Alcantara, giocatore che ha bisogno di poche presentazioni: classe cristallina, visione di gioco fuori dal comune e tecnica sopraffina. Quando c’è lui in campo, il Bayern gira che è una bellezza. Anche se, con un Arjen Robben così, è difficile non vincere: è lui il vero protagonista di una partita sontuosa, vinta in scioltezza dal Bayern Monaco nel derby bavarese con l’Augsburg per 0-3: due assist e un gol per l’asso olandese.

IN ATTACCO: Darmstadt – RB Lipsia è stata una partita bloccata fino al 51’. Poi è entrato lui, al posto di uno spento Yussuf Poulsen. Marcel Sabitzer non ci ha messo molto per smuovere le acque dell’equilibrio del match: solo sei minuti. Con la sua doppietta, il Lipsia si riporta in seconda posizione in classifica. I neopromossi sono ancora imbattuti in Bundesliga. Che squadra! La formazione ideale di Calcio Estero News, però, non può non chiudersi con due giocatori assoluti di questo Colonia inarrestabile. Il primo è Marcel Risse, che va a posizionarsi nell’esterno d’attacco: a dir poco incontenibile la prestazione del n°7 dei Caproni, autore dei due assist vincenti nella vittoria per 3-0 della sua squadra sull’Amburgo. Il secondo è Anthony Modeste, il miglior attaccante d’Europa. No, non lo diciamo tanto per dire: con la sua tripletta inflitta alla truppa anseatica, il calciatore francese ha infatti il miglior rapporto goal/partita di tutto il continente dopo nove giornate di campionato: per la precisione un gol ogni 71 minuti. Primo giocatore del Colonia a siglare una tripletta dal lontano 1997, capocannoniere della Bundes con bel 4 gol in più sul secondo posto occupato da Aubameyang. Modeste-amente.

 



As featured on NewsNow: Calcio news