Nel posticipo delle 18:30 del sabato di Bundesliga il Lipsia è chiamato a rispondere alla vittoria ottenuta dal Bayern Monaco dell’anticipo del venerdì sera contro il Mainz. La squadra allenata da Ralf Hasenhuettl ospita lo Schalke 04 e parte fortissimo: infatti sulla prima palla utile della partita conquista un calcio di rigore per un dubbio fallo del portiere dello Schalke Farhrmann, ai danni di Timo Werner. Proprio l’ex attaccante dello Stoccarda si incarica della trasformazione e spiazza il portiere avversario portando in vantaggio la capolista della Bundesliga. Aver sbloccato immediatamente la partita consente al Lipsia di esasperare la tattica del contropiede mentre costringe lo Schalke a mantenere il controllo del pallone per lunghe fasi della gara, ma senza riuscire a creare pericoli apprezzabili al portiere della nazionale ungherese Peter Gulácsi. La squadra di Gelsenkirchen gioca costantemente sotto ritmo, situazione che agevola notevolmente la difesa del Lipsia che non corre quasi mai particolari pericoli ed anzi con la velocità dei suoi uomini offensivi crea in più circostanze i presupposti per raddoppiare. Nella prima vera occasione creata dallo Schalke però la squadra guidata da Weinzierl riesce a trovare il pareggio: a siglarlo è dal bosniaco Kolasinac che si dimostra il più rapido ad avventarsi sulla respinta corta del portiere Gulácsi in seguito al tiro di Leon Goretzka. I minuti finali della prima frazione sono estremamente piacevoli dal punto di vista del ritmo ma con pochi spunti interessanti in zona gol, anche se è lo Schalke ad alzare maggiormente il baricentro sfruttando soprattutto la spinta sulle corsie esterne data da Alessandro Schoepf e Sead Kolasinac.

Così com’era avvenuto nel primo tempo, al secondo minuto della ripresa il Lipsia riesce nuovamente a passare in vantaggio grazie ad una fortunosa deviazione da parte di Kolasinac, iellato nel deviare all’interno della propria porta la traiettoria di un calcio di punizione battuto da Emil Forsberg. Complessivamente la seconda frazione si sviluppa su ritmi di gioco più blandi rispetto a quanto si era visto nella prima parte di gara ed il Lipsia riesce nuovamente ad assumere con decisione l’iniziativa mantenendo a lungo il possesso palla. Nonostante gli sforzi finali profusi dallo Schalke 04 il risultato non cambia più e di Lipsia allunga nuovamente in classifica, salendo a quota 33 punti, a +3 sul Bayern Monaco. Lo Schalke resta fermo a quota 17 ma esce rinfrancato da una buona prestazione mostrata sul campo della sempre più sorprendente Lipsia.



As featured on NewsNow: Calcio news