HOFFENHEIM-SCHALKE 04 2-1: Nella prima partita del pomeriggio lo Schalke 04 conferma di attraversare un momento assolutamente pessimo e trova l’ennesima sconfitta che conferma per la formazione di Gelsenkirchen l’ultimo posto in classifica. L’Hoffenheim ottiene una vittoria importantissima in rimonta, nonostante a sbloccare la partita sia proprio la formazione di Weinzierl, grazie alla rete di Chupo-Moting al quarto minuto di gioco: il nazionale camerunense colpisce di testa in tuffo a due passi dalla linea di porta sfruttando alla perfezione un assist dello svizzero Embolo. Il vantaggio non dura però molto perché al 17º minuto arriva subito il pareggio firmato da Kramaric, che svetta di testa in mezzo all’intera retroguardia dello Schalke, mettendo a nudo tutti i limiti difensivi della formazione allenata da Weinzierl. Limiti confermati anche al 41º minuto di gioco, quando arriva il gol del definitivo due a uno per l’Hoffenheim: la squadra ospite è abile a sfruttare una sbandata collettiva della retroguardia dello Schalke, con Bentaleb che perde un pallone piuttosto sanguinoso, ed è proprio questo errore che consente a Lukas Rupp di danzare completamente libero e battere a rete in modo vincente. Nella seconda frazione di gara entrambe le squadre cercano a più riprese lo spunto decisivo ma complessivamente l’Hoffenheim non ha nessuna difficoltà a portare a compimento un risultato preziosissimo. Sul lato opposto la posizione di Weinzierl alla guida dello Schalke è piuttosto a rischio e non è escluso che già in settimana possa arrivare un esonero.

COLONIA-LIPSIA 1-1: La giornata di Bundesliga si conclude a Colonia dove si affrontano due delle rivelazioni più positive di questo avvio di stagione di calcio teutonico. La partita è subito piuttosto gradevole e viene giocata da entrambe le squadre su ritmi piuttosto elevati, che di tanto in tanto favoriscono anche una certa imprecisione nelle giocate ma regalano al pubblico uno spettacolo piuttosto gradevole. Il punteggio viene subito bloccato dalla squadra ospite, che passa in vantaggio quando sul cronometro sono trascorsi appena cinque minuti dal fischio d’inizio: Sabitzer serve in profondità lo scozzese Oliver Burke che riesce a battere senza particolari difficoltà il portiere del Colonia Horn. La reazione del Colonia non si fa attendere e la squadra di casa alza immediatamente il baricentro creando non poche apprensioni alla retroguardia del Lipsia, che regge fino al minuto 25 quando una combinazione stretta tra Risse e Osako mette nelle condizioni l’esterno offensivo giapponese di battere a rete e siglare il gol del pareggio. Nella seconda metà della prima frazione le squadre cercano di controllare maggiormente in pallone andando meno in verticale rispetto alla prima fase di gioco. Le migliori occasioni del Colonia per ribaltare completamente il risultato sono state create dall’attaccante francese Modeste, che in un paio di circostanze si è trovato nelle condizioni ideali per battere il portiere ungherese Gulácsi ma, prima di testa e poi di piede, fallisce l’appuntamento con il gol del vantaggio. La seconda frazione di gioco si sviluppa su ritmi più compassati da parte di entrambe le formazioni e le occasioni da gol si riducono in maniera piuttosto significativa. Soltanto nel finale di gara, con le squadre allungate, arrivano un paio di opportunità in contropiede per il Colonia ma in entrambi i casi la squadra biancorossa non riesce a trovare la via della rete. Il risultato non cambia più e per quanto si è visto in campo la divisione della posta è complessivamente giusta, anche se forse il Colonia non avrebbe rubato nulla in caso di vittoria.



As featured on NewsNow: Calcio news