Bayern Monaco – Wolfsburg 5-0: Una vittoria tanto facile quanto importante che permette ai bavaresi di agganciare la sorpresa Lipsia in vetta alla classifica. Il Bayern distrugge gli ospiti già nell’inizio di gara con i gol dei soliti Lewandowski e Robben. Nel secondo tempo è ancora il turno di Lewandowski e finalmente Muller, che distrugge un lungo periodo di digiuno, e tocca infine a Douglas Costa a mettere la firma sul 5-0 finale. L’assalto del Bayern comincia dopo pochissimi minuti con Benaglio che scaraventa il bellissimo tentativo di Bernat in angolo. Il gol del vantaggio arriva pochi istanti dopo, con Robben che punisce la retroguardia avversaria con il suo mancino fatato da fuori area. Per il gol del raddoppio non bisogna aspettare molto infatti il Wolfsburg, schiacciato nella propria metà campo, è costretto a subire il 2-0 firmato Lewandowski. Dopo il 2-0 del polacco gli ospiti cercano di trovare una sorta di reazione che non porta però nessun rischio nelle zone di Neuer. L’ultimo guizzo prima del break è ancora dei bavaresi che non si rendono però pericolosi come nelle occasioni precedenti. Il secondo tempo inizia sulle stesse note del primo, il Bayern attacca a testa bassa mentre il Wolfsburg arranca e subisce la superiorità degli avversari. Thiago Alcantara inventa, Lewandowski finalizza. È in questo modo che il Bayern sigla il 3-0 chiudendo di fatto la partita. Il Wolfsburg sparisce dal campo così i bavaresi ne approfittano mettendo a segno anche il 4-0 prima ed il 5-0 dopo. Il 4-0 è nato da un’azione abbastanza convulsa che permette a Muller di dire stop al suo lungo digiuno dal gol che durava ormai da 999 minuti, mentre a chiudere il pokerissimo ci pensa Douglas Costa. Con questa meritatissima vittoria, il Bayern riesce ad agganciare in testa alla classifica la sorprendente Lipsia che viene fermata a Inglostadt. Wolfsburg sempre più in basso trovando la terza sconfitta nelle ultime quattro partite di campionato.

Ingolstadt – Lipsia 1-0: La sorpresa della giornata è sicuramente l’Ingolstadt di Kauczinski, capace di fermare i sorprendenti ragazzi di Hasenhuttl. Il fanalino di coda Ingolstadt è capace di fermare il club di proprietà della Red Bull che, prima di questo match, era solo in cima alla classifica. 3 punti fondamentali in ottica salvezza per l’Ingolstadt che vince grazie al gol di Roger al 12’. Il Lipsia si renderà pericoloso per tutto il resto della partita ma il fortino di Kauczinski resiste fino alla fine quando Forsberg sbaglia un gol già fatto nei minuti finali. Gli ospiti possono anche recriminare un rigore non assegnato dall’arbitro Schimidt per un presunto fallo di Cohen su Sabitzer.

Colonia – Borussia Dortmund 1-1: Il brutto rapporto tra il RheinEnergieStdion ed il Borussia continua. Il Dortmund non la sfanga nemmeno stavolta in casa del Colonia ma viene invece salvata in extremis, proprio come contro il Real al Bernabeu, dal rientrato Marco Reus. A passare in vantaggio è il Colonia al 28’ con Rudnevs che sfrutta al meglio l’ottimo cross di Hector. Il secondo tempo è molto maschio e falloso e proprio quando l’impresa Colonia sembra ormai prendere forma, ci pensa Reus a salvare le vespe. Pareggio che tiene lontano di 8 lunghezze il Borussia dalla vetta della classifica.

Le altre partite: Conquistano i 3 punti anche Friburgo, Amburgo e Werder che trionfano 1-0 rispettivamente su Darmstadt, Augsburg ed Hertha. Il Friburgo grazie al rigore di Petersen si rilancia per la lotta europea e condanna il Darmstadt all’ultimo posto in classifica. Al Volksparkstadion tra Amburgo ed Augsburg si inscena una partita molto nervosa che porta alle espulsioni di Holtby per condotta violenta e Kohr per doppio giallo. A sfangarla sono i padroni di casa con un gol di Kostic al 68’. Grande vittoria del Werder a Berlino che permette agli ospiti di allontanarsi dalla zona rossa della classifica. La coppia Kruse e Pizarro fanno impazzire la difesa di casa ed il primo porta in vantaggio il Werder al 41’. Per tutto il secondo tempo la partita viaggia a ritmi bassi tranne qualche guizzo della stella Ibisevic.

di Thomas Colleoni

 



As featured on NewsNow: Calcio news