di Thomas Colleoni

Va al Bayern Monaco, che alla SGL Arena elimina la pratica Augsburg con un netto 3-1, il derby della Baviera, in realtà già deciso virtualmente nel primo tempo. Il primo gol del match arriva infatti al 19′ con Lewandowski, che sfrutta nel migliore dei modi un ottimo assist di Arjen Robben dalla sinistra. Il secondo centro arriva soltanto due minuti dopo con gli stessi attori ma a parti invertite: contropiede Bayern, il polacco serve splendidamente Robben che solo davanti al portiere non può sbagliare trovando così il secondo gol in campionato. Il primo tempo non dona altre palpitanti emozioni: a preoccupare il Bayern, in particolar modo, non sono le sterili offensive dell’Augsburg ma l’infortunio di Javi Martinez che costringe Ancelotti ad inserire Hummels al posto del difensore basco. Il secondo tempo inizia con gli ospiti vivacissimi che trovano dopo soli 3 minuti il gol del decisivo 3-0, con Lewandowski ancora una volta servito dal compagno di reparto olandese Robben. Dirk Schuster, allenatore dell’Augsburg, prova a dare una scossa ai suoi ragazzi: il tedesco orientale mischia le carte in tavola e dona alla propria squadra una filosofia tattica volta all’attacco, e il gol arriva infatti pochissimo dopo. al 67’, con Ja-Cheol Koo che manda alla destra di Neuer la sua conclusione. La partita non regala altre emozioni tranne qualche azione offensiva del Bayern, facilmente intuita dalla difesa dell’Augsburg.

Nella lotta per il secondo posto, ad inseguire i campioni di Germania ha, per ora, ancora la meglio il RB Lipsia che passa senza grandi problemi sul Darmstadt di Meier, anche in trasferta. Nel primo tempo la partita rimane bloccata sullo 0-0 nonostante il Lipsia si avvicina a più tratti al gol. Durante la ripresa, la partita cambia corso ed al 57’ i Roten Bullen trovano il gol del momentaneo 0-1 con Sabitzer, che realizza la doppietta personale all’ 81’ da posizione ravvicinata. La formazione dell’Est tedesco trova dunque 3 punti importantissimi che permettono di tallonare i giganti del Bayern: la cavalcata del club di Hasenhuttl continua, apparentemente inarrestabile.
Basta invece veramente poco per mandare in subbuglio le menti dei tifosi del Wolfsburg nel match casalingo tra i Lupi e il Bayer Leverkusen. A passare in vantaggio sono i padroni di casa al 37’ con Arnold, liberato da un ottimo cross di Caligiuri. Dopo il gol le aspirine prendono in mano le redini del gioco e vanno più volte, già nel primo tempo vicini al meritato pareggio. Proprio quando i grandi pericoli sembrano passati, gli ospiti trovano infine l’1-1, con Henrichs che trova Mehmedi solo in mezzo all’area con un cross basso dalla destra. Il Wolfsburg subisce il contraccolpo ed il Bayer è invece sull’onda dell’entusiasmo, realizzando così il gol che condanna una volta per tutte i verdi, con Dragovic che dopo una serie di rimpalli trova la rete: si tratta della terza sconfitta consecutiva per i padroni di casa, che cadono così in zona retrocessione con soli 6 punti conquistati in 9 giornate.

Continua il bel momento del Friburgo, che trova un’importante vittoria per 1-3 in casa del Werder Brema. A siglare i gol vittoria sono Philipp e Grifo nel primo tempo mentre nelle ripresa Abrashi risponde al gol del momentaneo 1-2 di Garcìa. Si complica la posizione in classifica degli anseatici, che si ritrovano ad un solo punto di distanza dalla zona retrocessione. Situazione opposta per gli uomini della Foresta Nera che si ritrovano invece in ottava posizione dopo la prima vittoria in trasferta, dopo aver trovato ben 12 punti su 12 disponibili nei match casalinghi: se la squadra di Streich inizia a vincere fuori dalle mura del Mage Solar Stadion, può davvero nascere qualcosa di interessante. Segue, a un punto di distacco, il Mainz, che stende in casa, con un secco 2-0, il malcapitato Ingolstadt. Di Yunus Malli, su calcio di rigore, e del giovane Oztunali, le reti della vittoria, entrambe realizzate nella ripresa, costringendo lo Schanzer a rimanere impelagato nell’ultima posizione, a quota 2 punti, gli stessi dell’Amburgo. A chiudere la partita è il big match delle 18:30 al Westfalenstadion tra Borussia Dortmund e Schalke 04, conclusosi a reti bianche. Pareggio, nel derby della Ruhr, che non fa piacere a nessuna delle due squadre, che entrambe hanno bisogno di punti: i Gialloneri per tornare a competere nelle primissime posizioni, mentre i Royal Blues per dar finalmente un definitivo strappo alla rimonta.



As featured on NewsNow: Calcio news