Il clamoroso caso delle magliette del Montpellier Hérault SC stampate con il logo errato – nel quale figurava una sola L nella scritta del nome della squadra – ha suscitato curiosità e ilarità in giro per il mondo, innestando una catena di commenti divertenti che non hanno fatto altro che generare una simpatica pubblicità per la squadra del Sud della Francia.

Resasi conto del grossolano errore, la società del club campione di Francia nel 2012 è immediatamente corsa ai ripari e adesso ha perfino trovato una soluzione per liberarsi delle magliette “sbagliate” (che, chissà, forse un giorno diventeranno un ambito pezzo da collezionismo): con l’approvazione del sindaco di Montpellier, Philippe Saurel, le casacche di gara andranno in dono a Montpelier, con una sola L, nel Vermont, dunque oltreoceano.

La risposta della cittadina statunitense non si è fatta attendere sui canali ufficiali: “Bonjour! Merci pour les chemises!” Questo il comunicato apparso all’account di Facebook del comune del Vermont, che ha inoltre informato che le magliette verranno distribuite, per la gioia dei ragazzini americani che inseguono il loro personale sogno del Soccer, nelle varie squadre giovanili di calcio della High School di Montpelier. Con una sola L, stavolta, a scanso di equivoci.

Embed from Getty Images