La tredicesima giornata di Ligue 1 si apre venerdì con l’insolito anticipo delle 18 tra Lorient e Monaco causa impegni europei dei biancorossi.  Con poco tempo a disposizione per preparare a pieno organica la sfida Jardim opta per l’undici consueto fatta eccezione per l’inserimento dal primo minuto di Mbappè, preferito a Radamel Falcao, tornato da poco dal Sud America. Il Lorient opta per una gara di ripartenza affidandosi alla rapidità di Waris e Moukandjo in avanti, ma il muro difensivo dei padroni di casa regge solo per un’ora di gioco quando Falcao, entrato in campo da circa un minuto, realizza il goal dell’1 a 0 dimostrandosi il solito rapace d’area di rigore. Il Lorient incassa il colpo e crolla psicologicamente quando, dopo solo tre minuti, Lemar disegna una punizione perfetta che termina sotto al sette fissando il punteggio sul 2 a 0. Nei minuti di recupero c’è spazio anche per il 3 a 0 del neontrato Boschilia, che arrotonda il punteggio e lancia il Monaco a pari punti con il Nizza in testa alla classifica.

E’ costretto a vincere anche il Lione, chiamato a fare risultato sul campo del Lille per accorciare il terreno dalle prime della classe. Lo fa, a fatica, vincendo per una rete a zero grazie alla rete nel primo tempo del giovane Cornet, che basta per portare a casa i tre punti nonostante l’apprezzabile reazione finale di un Lille che, ridotto in 10 per tutta la ripresa, va vicino al pari con una clamorosa traversa colpita da Amadou prima di uscire comunque tra i fischi del pubblico. La classifica ora vede i mastini , definiti ‘pecore’ da uno striscione esposto a fine gara dai propri tifosi, al penultimo posto, mentre il Lione si porta a quota 22 punti.

Apre il quadro del sabato il Psg di Emery che si affida al giovane Augustin come punta centrale dal primo minuto di gioco al Parco dei principi per scardinare la difesa del Nantes. La scelta paga dopo 13 minuti quando il fresco campione d’Europa under 19 serve a Di Maria la palla dell’1 a 0 che l’argentino non sbaglia prima di uscire alla mezz’ora per infortunio. Analogamente al Lione, anche il Psg rischia di subire il goal del pari accontentandosi fin troppo di gestire la gara sull’1 a 0. Nel finale, tuttavia, a chiudere definitivamente i conti ci pensa l’ex Real Jesè che fissa il punteggio sul definitivo 2 a 0. I 3 punti catapultano i parigini a 29 punti accanto a Nizza e Monaco.

Nei match del sabato pareggio per 1 a 1 tra Rennes ed Angers. I bretoni padroni di casa fanno la gara e passano nel primo tempo con la rete di Sio, ma all’ex Bastia risponde, nella ripresa, un goal del giovane Pepe, che regala un punto prezioso ad un Angers ridotto in 10 per gran parte del secondo tempo, ed in 9 nei minuti finali. Analogo risultato anche in Corsica dove il Bastia impatta contro l’ottima forma del Montpellier. I turchini vanno in vantaggio in avvio con un autorete di Skhiri ma lasciano il pallino del gioco in mano alla formazione ospite che pareggia i conti nella ripresa con Mouniè. 3 punti importanti in ottica salvezza per il Nancy, che supera il Dijon nella sfida tra neopromosse, grazie alla rete realizzata a 10 minuti dal termine da Badila. Il colpo di giornata è però quello esterno del Metz, che supera per 2 a 1 il Tolosa,  con le reti di Jouffrè e Mandjeck che rendono vano il goal, arrivato nel finale, di Edouard.

 

 



As featured on NewsNow: Calcio news