Apre il sabato di dodicesima giornata di Ligue 1 l’anticipo delle 17 tra Monaco e Nancy con i padroni di casa freschi del successo ottenuto in settimana in Champions League e in cerca di punti per avvicinarsi alla vetta della classifica. I ragazzi di Jardim non accusano affatto la pesantezza sulle gambe e pazientano per una buona mezz’ora di gioco in attesa del varco giusto per far male al Nancy. Al 25′ sugli sviluppi di un corner la difesa ospite si fa male da sola e concede a Falcao la più facile delle palle da mettere in rete per il vantaggio monegasco. Dopo neppure un minuto di gioco il Monaco mette in cassaforte l’incontro raddoppiando dagli 11 metri con Falcao grazie a un generoso penalty concesso per fallo su Fabinho. Nella ripresa, dopo un avvio di marca Nancy, il Monaco arrotonda il punteggio trovando al 63′ il goal del 3 a 0 di Mbappè dopo che Assembè aveva detto di no a Falcao. I padroni di casa approfittando della bandiera bianca sventolata dal Nancy nei minuti finali e tra 87′ e 92′ trovano la via del goal per altre tre volte con Carrillo, Fabinho e ancora Carrillo per il 6 a 0 finale.

Decisamente meno dilagante il Lione che davanti al proprio pubblico supera per 2 reti a 1 il Bastia in una gara caratterizzata da un’altissima tensione sfociata in un tennistico e reciproco lancio di sedie tra le vie della città tra una piccola parte dei sostenitori del Lione e quelli ospiti. In campo il clima non è poi tanto migliore e, a renderlo tale, ci pensa il direttore di gara Schneider che, dopo un primo tempo chiuso in avanti dal Lione per una rete a zero grazie al penalty trasformato da Lacazette, opta per espellere il portiere ospite Leca per un fallo inesistente su Fekir. Non contento, il direttore di gara estrae con eccessiva severità il secondo giallo con conseguente rosso al capitano turchino Cahuzac lasciando i corsi in nove uomini. Nel finale il Lione arrotonda con l’autorete di Bengtsson ma poi si rilassa e concede il goal del definitivo 2 a 1 al giovane Crivelli.

Nelle altre gare delle 20 ritorna al successo interno il Bordeaux che supera per 2 a 1 il Lorient grazie ad un euro-gol di Rolan. I girondini fanno la partita e passano in vantaggio al 25′ con l’ex Bastia Kamano ma dopo un’ora di gioco sono costretti a rifare tutto da capo quando un pasticcio di Prior costa l’autorete all’estremo difensore di casa. Quando il pubblico di casa già inizia a mugugnare ecco però che Rolan estrae dal cilindro il goal del week-end e, in acrobazia, trova l’angolo alto alla destra dell’incolpevole Lecomte per il definitivo 2 a 1.

Non riesce più ad uscire dalla crisi il Lille, che sprofonda sempre più verso il fondo della classifica dopo la sconfitta maturata per 1 a 0 sul campo dell’Angers. A decidere l’incontro è, al 54′, un goal dell’ex capocannoniere della Ligue 2 Diedhiou, che trascina i bianconeri a quota 17 punti in classifica. Ottima anche la classifica del Guingamp che va sotto di 3 reti a 1 sul campo del Dijon per poi rimontare nel finale con i goal di Mendy e De Pauw che consolidano il quarto posto dei rossoneri. Pari anche nell’ultima gara della serata tra i padroni di casa del Nantes e il buon Tolosa di questa prima parte di campionato. Gli ospiti vanno avanti nel primo tempo con un calcio di rigore trasformato da Braitwaite ma vengono ripresi, dopo un lungo assalto offensivo, dall’1 a 1 realizzato al 91′ dal polacco Stepinski.

 



As featured on NewsNow: Calcio news