Dopo il ricco venerdì di anticipi la Ligue 1 torna in campo con cinque gare nel sabato aperto alle 17 dalla sfida tra Nancy e Paris Saint Germain. I parigini, chiamati a rispondere al primo accenno di fuga da parte del Nizza, sono obbligati a conquistare i 3 punti sul campo di una neopromossa ancora in cerca del primo successo davanti al suo pubblico.

La squadra di Emery, che ha riabbracciato da pochi giorni i molti nazionali, dà la sensazione di essere un po’ imballata ma ha il vantaggio di sbloccare la gara al 13′ con un calcio di punizione di Lucas, forse deviato da Cavani in mischia, che entra in rete cogliendo di sorpresa un Assembè meno reattivo del solito. Il Nancy ci mette del suo e dopo soli cinque minuti si fa nuovamente male da solo quando Chretien serve di testa l’assist vincente al matador Cavani, sempre più assoluto capocannoniere della competizione. I campioni di Francia si rilassano troppo forti del doppio vantaggio e inscenano un secondo tempo molto al di sotto delle aspettative concedendo al Nancy prima il goal che accorcia le distanze con Alou Diarra poi diverso campo. Nonostante la brutta performance il Psg riesce comunque a difendere il 2 a 1, a portare a casa i 3 punti e a proiettarsi tutto sulla gara infrasettimanale di Champions League.

Nei match delle 20 vittoria scoppiettante del Montpellier che ritrova i 3 punti davanti al proprio pubblico con un 3 a 2 ai danni di un buon Caen. I padroni di casa la sbloccano dopo soli 3 minuti grazie al goal di Ninga su invito del solito Boudebdouz, ma gli ospiti reagiscono immediatamente trovando il pari al 9′ con l’esperto difensore centrale Yahia. Il match regala meno emozioni ed entra in una fase di stallo che perdura fino al 64′ quando un colpo di testa di Mouniè porta nuovamente avanti il Montpellier. Ancora una volta però la gestione del vantaggio dei padroni di casa è deficitaria e il Caen ristabilisce la parità ancora dopo pochi minuti grazie al goal del centravanti croato Santini. A dieci dal termine, tuttavia, Ninga decide di mettersi in proprio e lascia partire un fendente che non dà scampo a Vercoutre e che fissa il punteggio sul definitivo 3 a 2.

Vittoria interna anche per il Guingamp che supera per una rete a zero un Lille sempre più in piena crisi ed attualmente al terzultimo posto in classifica. grazie ad un goal realizzato alla mezz’ora del primo tempo dal solito Privat, a coronamento di una splendida azione corale che mette sempre più a rischio la panchina di Antonetti.

Successi esterni invece per Nantes ed Angers che espugnano rispettivamente i campi di Bastia e Lorient. I canarini la sbloccano al 41′ con Bammou, arrotondano nella ripresa con Gillet, e si difendono nei 10 minuti finali dopo che il Lorient aveva riaperto la gara con il goal di Hamel. Gli angioini, invece, danno l’ennesima prova di solidità sfoderando un ottima prestazione su un campo difficile come quello di Bastia. Protagonista assoluto del match l’ex capocannoniere di Ligue 2 Diedhiou, autore di una doppietta che rende vano il momentaneo pareggio di Bifouma, e decisiva ai fini del 2 a 1 finale.

Oggi in campo Rennes-Bordeaux , Saint-Etienne-Dijon e Marsiglia-Metz. Per noi l’appuntamento è invece a domani quando racconteremo sia le tre gare domenicali che l’analisi ai raggi X, condita di pagelle, dell’intera giornata di Ligue 1.

 



As featured on NewsNow: Calcio news