Dopo il sorprendente pareggio tra Psg e Saint-Etienne nell’anticipo di Venerdì, il sabato di Ligue 1 si apre con la sfida delle 17 tra il Lione padrone di casa ed il Bordeaux. Gli uomini di Genesio sono chiamati a conquistare i 3 punti per approfittare del passo falso dei parigini e riscattare la sconfitta subita alla seconda giornata per mano del Dijon. Genesio, conscio della prossima sfida settimanale di Champions League, cambia un uomo per reparto e lascia in panchina N’Koulou, Tolisso e Cornet in favore di Diakhaby, Ferry e Kalulu ed è proprio il giovane attaccante a portare in vantaggio il Lione dopo soli 2 minuti di gioco. I girondini non si lasciano però demoralizzare dal colpo e reagiscono trovando il pari al 33′ con un sinistro radente di Malcolm che sorprende Lopes. Il match si mette in salita per il Lione quando Gonalons, già autore di una pessima prestazione a Dijon, si fa espellere guadagnando anzitempo la strada per gli spogliatoi. Il Bordeaux ne approfitta e trova subito la rete del 2 a 1 sugli sviluppi di un calcio di punizione con un colpo di testa di Sertic. Gli sforzi del Lione per ritrovare la parità sono vani, ed i padroni di casa si ritrovano in 9 nel finale a causa di un infortunio subito da Lacazette, fattore che consente ai girondini di amministrare la gara e trovare il definitivo 3 a 1 con Jeremy Menez.

Nei match delle 20 sorprende, ma non troppo particolarmente, il successo del Monaco sul campo de Lille. Sebbene, come avevamo preventivato nell’analisi al mercato estivo, ci si aspettasse un Lille non troppo competitivo, un successo per 4 reti a 1 da parte degli uomini di Jardim era difficilmente pronosticabile. E invece , ancora galvanizzato dal successo sul Psg, il Monaco strapazza la squadra di Antonetti con un 4 a 1 che non ammette repliche firmato prima da una punizione de nuovo acquisto Sidibè, poi da un destro radente di Adama Traorè quindi con una zampata di Fabinho ed un incornata di Glik che rendono utile solo alle statistiche il goal finale di Palmieri.

Negli altri campi pareggio per 1 a 1 tra Guingamp e Montpellier in una gara che ha visto entrambi i portieri assoluti protagonisti. Ad andare in vantaggio sono stati gli ospiti con una rete di Sanson in avvio di gara, ma il Guingamp non ha impiegato molto a trovare la via del pari con un destro chirurgico del giovane Coco prima di un secondo tempo scoppiettante ma privo di altre reti.  Vittoria interna per il Bastia che al Furiani supera per 2 a 1 un buon Tolosa. I turchini vanno avanti grazie ad un goal di Sadio Diallo e difendono al meglio il vantaggio fino al 67′ minuto in cui Braithwaite ristabilisce la parità. Quando il match sembra destinato a concludersi senza ulteriori sussulti a 10 dal termine il nuovo arrivo Bengtsson realizza su calcio di punizione il goal del 2 a 1 finale che manda in estasi il caloroso pubblico di casa.

Gioisce il pubblico casalingo anche ad Angers dove gli angioini superano per 3 reti a 1 il Dijon, avanti all’8′ con il goal di Sammaritano ma ripreso al 15′ dal primo goal in Ligue 1 dell’ex capocannoniere di Ligue 2 Diedhiou. Il match entra nel vivo tra primo e secondo tempo: prima l’Angers resta in 10 per un rosso estratto ai danni di Ketkeophomphone  quindi Mariè si fa cacciare per gli ospiti ristabilendo la parità numerica. Gli ospiti provano a spingere, colpiscono un palo, ma alla fine soccombono sotto i colpi di N’Doye ed Ekambi che fissano il parziale sul 3 a 1 finale.  Tutt’altro umore nei tifosi del Lorient, che incassa il terzo k.o. consecutivo stavolta, proprio davanti al proprio pubblico, e per mano del modesto Nancy. Gli ospiti agiscono di rimessa e passano al 30′ con una conclusione vincente dalla lunga distanza del giovane Ait-Benasser. Al Lorient non mancano affatto le occasioni per pareggiare nella ripresa ma i padroni di casa mancano di cinicità e, nel finale, è il Nancy a raddoppiare con una punizione di Dalè.

In classifica, in attesa dei match di domani,  il Monaco si invola in testa alla classifica con 10 punti seguito dal Bordaux, a quota 9 mentre Nancy ed Angers conquistano i primi 3 punti del loro campionato.

 



As featured on NewsNow: Calcio news