Apre le danze dell’undicesima giornata di Ligue 1 l’anticipo del venerdì tra il Lille di Antonetti, in netta difficoltà in questa prima parte di stagione, ed il Psg di Emery, obbligato a fare risultato per accorciare le distanze dalla capolista Nizza. I parigini fanno la gara , ma come troppo spesso gli capita di recente, faticano a creare nitide occasioni da rete al cospetto di un Lille tuttto proteso ad un’attenta fase difensiva. I parigini riescono comunque ad uscire con i 3 punti dall’anticipo del venerdì grazie al solito matador Cavani che dopo un’ora abbondante di gioco raccoglie un pallone all’interno dell’area di rigore e lo scaraventa con potenza in fondo al sacco regalando la vittoria ai suoi.

Alle 17 del sabato tocca invece al Lione scendere in campo; i tre punti sono imperativo anche per i ragazzi di Genesio che distano la bellezza di 13 punti dalla testa della classifica. L’impegno è dei più proibitivi, trasferta sul campo della sorpresa di questa stagione, il Tolosa di sir Pascal Dupraz che ha vinto tutte e 4 le precedenti gare casalinghe contro Monaco, Psg, e Guingamp. La sfida si mette subito in discesa per il Lione che in avvio non si lascia intimorire dal pubblico di casa e conquista un calcio di rigore al 14′ per fallo su Rachid Ghezzal. Dagli 11 metri si presenta Lacazette che realizza senza problemi. La gioia del goal dura però poco perché al 26′ sugli sviluppi di un calcio di punizione,  Trejo disegna una traiettoria perfetta sulla testa del difensore goleador Jullien, che approfitta della staticità della difesa ospite per realizzare l’ 1 a 1, secondo goal in campionato, terzo in stagione contando anche quello realizzato in settimana in Coppa di Lega. Il Lione incassa il colpo ma passa in avvio ripresa quando Tolisso recupera palla e serve a Lacazette la palla del 2 a 1. Il centravanti realizza la centesima rete con la maglia del Lione e raggiunge Juninho Pernambucano nella storia del club, che, malgrado l’espulsione di Rafael, riesce a resistere all’assedio del Tolosa e a portare a casa i 3 punti.

Nelle gare delle 20 il big match è senza dubbio quello tra il Saint-Etienne di Galtier ed il Monaco di Jardim. Nella tana dei verdi lo spettacolo si concentra tutto nei primi minuti; al 6′ i monegaschi passano grazie al goal di Kamil Glik su iniziativa di Lemar, ma i verdi reagiscono e trovano il pari all’11’ quando Perrin realizza l’1 a 1 su invito di Veretout. Il Monaco fa la partita, insiste alla ricerca del nuovo vantaggio nei restanti 80 di gioco, ma sbatte contro Ruffier e contro la solida difesa dei padroni di casa ed il match si conclude 1 a 1.

Nelle altre gare successo interno del Guingamp che supera a fatica un ottimo Angers grazie al goal realizzato a 10 dalla fine da De Pauw su assist del giovanissimo Blas, subentrato nella ripresa e chiave di svolta della gara. Vittoria interna anche per il Nancy che supera il Caen per 2 a 0 e ottiene il primo successo stagionale grazie alle reti di Mandanne (con la complicità della goal line technology) e Alou Diarra (con la complicità di Yahia) tutte nei primi 10 minuti di gioco. Pareggio a reti inviolate a Bastia tra i turchini, che chiudono un pessimo mese di Ottobre ed il Dijon, bravo a difendersi e forte di un Reynet, estremo difensore, in grande spolvero. Pari anche a Lorient dove i padroni di casa si fanno riprendere dal Montpellier dopo essere andati sul doppio vantaggio. Ai goal di Marveaux e Tourè rispondono infatti quelli di Sanson e Camara.

 

 

 



As featured on NewsNow: Calcio news