La “rinascita” di Cavani

Calcio francese 18 settembre 2016 Alessandro Di Lella


La stagione del Psg non è iniziata nel migliore dei modi e molti tifosi danno la colpa alla partenza di Zlatan Ibrahimovic, considerato il vero leader della squadra. La partenza dello svedese ha però dato al nuovo allenatore Emery la chance di poter “liberare” il Matador Cavani dalla sua posizione defilata. La presenza dello svedese aveva costretto l’ex Napoli a un ruolo più da esterno nell’attacco a tre dei parigini, limitando le grandi doti offensive dell’uruguaiano. Quest’inizio di stagione ha subito mostrato come l’utilizzo di Cavani nella posizione di punta centrale, molto più adatta a lui, lo abbia aiutato a sbloccarsi in zona gol: ne è la prova più evidente l’ultima uscita in campionato dei parigini, la vittoria per 6-0 contro il Caen nella quale il Matador ha gonfiato la rete per ben quattro volte nei primi 45 minuti di gioco. Non solo luci però nelle partite giocate in questa stagione, infatti molto deludente è stata la sua prova in Champions League nel pareggio dei suoi contro l’Arsenal, con molte occasioni da gol sprecate. Cavani, comunque, non ha solo dimostrato di valere i 64 milioni di euro, sborsati dal Psg per strapparlo al Napoli, ma pure di poter riempire al meglio il ruolo di leader della squadra, lasciato vacante da Ibra.

Con il Matador cambia radicalmente anche la figura della punta centrale all’ombra della Tour Eiffel, infatti con Ibrahimovic l’idea di attaccante era rappresentata da un nove puro dedito solo alla fase offensiva e alla fase realizzativa; con Cavani il gioco d’attacco è scintillante, con molti scambi con i giocatori di fascia e meno sponde della punta. Senza dimenticare l’ampia fase difensiva che caratterizza tutta la carriera dell’uruguagio, che si è sempre prestato al rientro difensivo in momenti di difficoltà, aiutando molto la linea arretrata. Dopo tre stagioni giocate all’ombra dello svedese è allora giunto il momento del cambio di rotta per Cavani, pronto a raccogliere la pesante eredità e a diventare il nuovo re della Città delle Luci.



As featured on NewsNow: Calcio news